Tour dell'Umbria Partenza da Cagliari Viaggio di 5 Giorni dal 25 al 29 Luglio 2018 da 660 €

Tour dell'Umbria Partenza da Cagliari dalla Sardegna
Tour & Pellegrinaggi a Cascia Assisi Loreto La Verna Norcia e Roccaporena da Cagliari. Viaggio Organizzato di 5 Giorni 4 Notti dal 25 al 29 Luglio 2018. Pacchetto viaggio & pellegrinaggio comprende volo di Linea da Cagliari per Fiumicino Sistemazione in Hotel 3 stelle in pensione completa con bevande Trasferimenti Visite guidate ad Assisi Cascia Roccaporena Assistenza e Assicurazione da 660 € a persona in camera doppia

Altre Partenze : Dal 17 al 21 Agosto


Pacchetto Viaggio Tour Umbria da Cagliari dalla Sardegna

Categoria Tour & Pellegrinaggi in Umbria dalla Sardegna
Offerta Tour & Pellegrinaggio in Umbria da Cagliari
Pacchetto Viaggio Volo dalla Sardegna Transfer Hotel Pellegrinaggio Tour
Destinazione Cascia Assisi Santa Maria degli Angeli Roccaporena Orvieto Norcia
Aeroporto di Partenza Da Cagliari Elmas
Durata / Data 5 Giorni / 4 Notti dal 25 al 29 Luglio 2018
Servizi Inclusi Accompagnatore d'Agenzia / Guida Spirituale
Hotel / Trattamento Hotel 3 Stelle in Pensione Completa
Prezzo a persona 660 € + 20 € Iscrizione

Programma del Pellegrinaggio a Cascia Assisi Loreto Roccaporena da Cagliari

1° Giorno: Cagliari / Roma / Collevalenza / Todi / S. M. Degli Angeli
Ritrovo dei signori partecipanti presso l’aeroporto di Cagliari, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza alle 06h20 con volo diretto per Roma. Arrivo previsto per le 07h25. Sistemazione in pullman G.T. e partenza per la visita del Santuario Dell’Amore Misericordioso di Collevalenza, di Madre Speranza. Ella realizzo un magnifico complesso con le piscine per il bagno dei malati, come a Lourdes. Santa Messa. Pranzo. Proseguimento per Todi e visita alla Piazza del Popolo, Palazzo dei Priori, al bellissimo Duomo e alla splendida Basilica di S. Maria della Consolazione, infine visita al Convento di Montesanto del 300, Trasferimento a S. Maria degli Angeli. Sistemazione in hotel o casa religiosa, cena e pernottamento.

2° Giorno: S. Maria Degli Angeli / Assisi / S. Maria Degli Angeli
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita di Assisi, città di San Francesco “Massima espressione di umiltà e semplicità”, patrono d’Italia. Celebrazione della Santa Messa. Cena e pernottamento in hotel.

3° Giorno: S. Maria degli Angeli / Loreto / Cascia
Prima colazione in hotel e partenza per Loreto. "La Santa Casa di Loreto è il primo Santuario di portata internazionale dedicato alla Vergine. Santa Messa . Pranzo. Proseguimento per Cascia, sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

4° Giorno: cascia / Roccaporena / Cascia
Pensione completa in hotel. In mattinata partenza per la visita di Roccaporena, dove Santa Rita nacque e visse. Visita alla casa natale, alla casa maritale, il Lazzaretto, l’Orto del Miracolo, lo Scoglio della Preghiera, la chiesa di San Montano. Tempo a disposizione. Rientro in hotel, pranzo. Pomeriggio visita di Cascia dei luoghi di Santa Rita. La Basilica, il Monastero, Museo di S. Antonio Abate. San Francesco e Santa Maria. Santa Messa. Cena e pernottamento.

5° Giorno: Cascia / Greccio / Farfa / Cagliari
Prima colazione. Partenza in prima mattinata per Greccio, arroccato sulla roccia di un costone boscoso, come un nido di aquila, si erge maestoso uno dei monumenti più importanti della storia del francescanesimo: Il Santuario del Presepe, il luogo nel quale San Francesco, nella notte del Natale del 1223 rappresentò con personaggi viventi la natività. Si tratta di un complesso di costruzioni il cui nucleo primitivo risale agli anni in cui vi dimorò il poverello di Assisi. Santa Messa. Pranzo. Proseguimento per Farfa e visita al compresso religioso, Chiesa, il Chiostro, la Cripta, la Biblioteca, il cortile. Trasferimento per l’aeroporto di Fiumicino, disbrigo delle operazioni di imbarco e partenza alle 20h55 per Cagliari. Arrivo alle 22h00 e fine dei nostri servizi.

Operativo voli Alitalia: Cagliari / Roma / Cagliari

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

Andata

Cagliari Elmas

06:20

Roma Fiumicino

07:25

Ritorno

Roma Fiumicino

20:55

Cagliari Elmas

22:00

 San Pietro Motivi di un pellegrinaggio giubilare a cura di Maria
Anche se non è più necessario visitare tutte le sette tradizionali basiliche giubilari romane per ottenere l’indulgenza dell’Anno Santo (basta recitare il Credo e le preghiere di rito - debitamente confessati - in una sola di queste), non v’è dubbio che buona parte dei pellegrini cercherà di rispettare la tradizione. Sia per assistere alle varie cerimonie religiose del calendario del giubileo, sia per ammirare i tesori artistici delle più importanti chiese della cristianità.
La Confessione della Fede e la Verità
Ogni pellegrino che giunge alla basilica di San Pietro professa, sulla tomba dell’apostolo, la fede col Simbolo detto dagli Apostoli che recita: «Io credo in Dio Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra e in Gesù Cristo, suo unico Figlio, nostro Signore, il quale fu concepito di Spirito Santo, nacque da Maria Vergine, patì sotto Ponzio Pilato, fu crocifisso, morì e fu sepolto, discese agli Inferi. Il terzo giorno risuscitò da morte, salì al cielo, siede alla destra di Dio Padre onnipotente, di là verrà a giudicare i vivi e i morti. Credo nello Spirito Santo, la santa Chiesa Cattolica, la comunione dei santi, la remissione dei peccati, la resurrezione della carne, la vita eterna. Amen». Questa professione di fede è detta dagli Apostoli in memoria della tradizione, che vuole che ognuno di loro, prima di separarsi dagli altri per andare ad evangelizzare il mondo, abbia scritto uno dei dodici articoli che compongono il simbolo. Tale consuetudine fa visualizzare in una immagine che la fede di ogni cristiano è sì propria, personale, ma è anche la fede della Chiesa intera. Molti simboli di fede antichi cominciano non con l’espressione a cui siamo abituati – “io credo” – bensì con “noi crediamo”: è la fede della Chiesa intera che viene proclamata in ogni professione di fede.
La Confessione del Peccato e la Misericordia
Il Giubileo sottolinea che la verità di Dio è la Sua misericordia rivelata in Cristo, che è la nostra indulgenza.
Bolla Papale Ecco come si esprime papa Francesco, nella Bolla di indizione del Giubileo Straordinario della Misericordia: «Abbiamo sempre bisogno di contemplare il mistero della misericordia. È fonte di gioia, di serenità e di pace. È condizione della nostra salvezza. Misericordia: è la parola che rivela il mistero della SS. Trinità. Misericordia: è l’atto ultimo e supremo con il quale Dio ci viene incontro. Misericordia: è la legge fondamentale che abita nel cuore di ogni persona quando guarda con occhi sinceri il fratello che incontra nel cammino della vita. Misericordia: è la via che unisce Dio e l’uomo, perché apre il cuore alla speranza di essere amati per sempre nonostante il limite del nostro peccato. Dinanzi alla gravità del peccato, Dio risponde con la pienezza del perdono. La misericordia sarà sempre più grande di ogni peccato, e nessuno può porre un limite all'amore di Dio che perdona»
La Storia di San Francesco d'Assisi
San Francesco d'Assisi nacque ad Assisi nel 1182 ca. e morì nel 1226. Giovanni Francesco Bernardone, figlio di un ricco mercante di stoffe, istruito in latino, in francese, e nella lingua e letteratura provenzale, condusse da giovane una vita spensierata e mondana; partecipò alla guerra tra Assisi e Perugia, e venne tenuto prigioniero per più di un anno, durante il quale patì per una grave malattia che lo avrebbe indotto a mutare radicalmente lo stile di vita: tornato ad Assisi nel 1205, Francesco si dedicò infatti a opere di carità tra i lebbrosi e cominciò a impegnarsi nel restauro di edifici di culto in rovina, dopo aver avuto una visione di san Damiano d'Assisi che gli ordinava di restaurare la chiesa a lui dedicata.
Il padre di Francesco, adirato per i mutamenti nella personalità del figlio e per le sue cospicue offerte, lo diseredò; Francesco si spogliò allora dei suoi ricchi abiti dinanzi al vescovo di Assisi, eletto da Francesco arbitro della loro controversia. Dedicò i tre anni seguenti alla cura dei poveri e dei lebbrosi nei boschi del monte Subasio. Nella cappella di Santa Maria degli Angeli, nel 1208, un giorno, durante la Messa, ricevette l'invito a uscire nel mondo e, secondo il testo del Vangelo di Matteo (10:5-14), a privarsi di tutto per fare del bene ovunque. Tornato ad Assisi l'anno stesso, Francesco iniziò la sua predicazione, raggruppando intorno a sé dodici seguaci che divennero i primi confratelli del suo ordine (poi denominato primo ordine) ed elessero Francesco loro superiore, scegliendo la loro prima sede nella chiesetta della Porziuncola. Nel 1210 l'ordine venne riconosciuto da papa Innocenzo III; nel 1212 anche Chiara d'Assisi prese l'abito monastico, istituendo il secondo ordine francescano, detto delle clarisse. Intorno al 1212, dopo aver predicato in varie regioni italiane, Francesco partì per la Terra Santa, ma un naufragio lo costrinse a tornare, e altri problemi gli impedirono di diffondere la sua opera missionaria in Spagna, dove intendeva fare proseliti tra i mori.
Santa Rita da Cascia

Fermandosi a Cascia, il pellegrino incontra e scopre Santa Rita da Cascia e il suo messaggio di dialogo e di pace. Da ogni parte del mondo, i pellegrini arrivano in questo piccolo borgo, cuore pulsante di spiritualità agostiniana. Vieni anche tu a scoprire il Santuario Santa Rita da Cascia. Santa Rita da Cascia, con la sua semplicità, ha conquistato milioni di devoti in tutto il mondo, tutti coloro che cercano una strada per affrontare la vita quotidiana nel rispetto delle virtù cristiane. Santa Rita ha tramandato il suo messaggio senza mai scrivere niente, ma usando l’esempio concreto del vivere quotidiano fatto di rispetto verso l’altro e verso il creato. Le testimonianze dei miracoli accaduti per sua intercessione sono talmente numerose, che è stata proclamata dal popolo di fedeli “santa dei casi impossibili” (o santa degli impossibili), in quanto, così come Rita ci ha insegnato, se ci si affida a Dio, tutto può accadere. Questa piccola, grande donna ha lasciato tracce di numerose opere miracolose sia in vita, che dopo la morte. Guarigioni che sembrano inspiegabili. Migliaia, sono le testimonianze di grazie ricevute che ogni anno arrivano in monastero. Donna del dialogo e della riconciliazione, Santa Rita si rivolge a tutti: ai cristiani nel mondo, ma anche alle persone che hanno un credo religioso diverso da quello cristiano.

Pellegrinaggio a Medjugorje da Alghero Viaggio di 5 giorni dal 26 Ottobre al 30 Ottobre 2019 da 519 €

Pellegrinaggio a Medjugorje da Alghero
Offerta Viaggio a Medjugorje partenza con volo da Alghero Viaggio Religioso di 5 Giorni 4 Notti dal 26 Ottobre al 30 Ottobre 2019. Pacchetto Viaggio Religioso comprende volo da Alghero per Spalato Sistemazione Hotel 4 stelle con trattamento di pensione completa Pellegrinaggio con Guida a Medjugorje Assistente Tecnico in loco ed Assicurazione da 519 € in Hotel 4 Stelle a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio Medjugorje da Alghero

Categoria Medjugorje dalla Sardegna
Offerta Pellegrinaggio a Medjugorje da Alghero
Pacchetto Viaggio

Volo da Alghero Hotel a Medjugorje Pellegrinaggio Trasferimenti

Destinazione Sardegna/Alghero-Spalato - Medjugorje
Partenza da Da Alghero
Durata / Data 5 Giorni 4 Notti Dal 26 al 30 Ottobre 2019
Servizi inclusi
Assistente Tecnico + Guida in loco
Hotel / Trattamento Hotel 4 Stelle in Pensione Completa
Prezzo a persona
519 € + 30 € Iscrizione+ 50  Tasse Aeroportuali

Programma del Pellegrinaggio a Medjugorje da Alghero

1° Giorno: Alghero - Spalato - Medjugorje
Partenza la mattina presto col primo volo dall'aeroporto di Alghero Fertilia. Operazione d’imbarco e partenza per Spalato . All'arrivo, sistemazione sul pullman e trasferimento a Medjugorje. Inizio delle visite e partecipazione alle attività religiose. Cena e pernottamento.

2° Giorno: Attività religiose a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Partecipazione alle varie funzioni religiose presso la Chiesa di S.Giacomo. Visita alla Comunità “Il Cenacolo“ di Suor Elvira. Salita al Podbrdo (collina delle prime “Apparizioni”) e al Krizevac (Monte della Croce). Possibilità d’incontro con alcuni dei “Veggenti”

3° Giorno: Medjugorje Funzioni Religiose
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Partecipazione alle varie funzioni religiose presso la Chiesa di S.Giacomo. Il monte della croce o della Via Crucis, il Križevac è uno dei punti fondamentali di devozione per ogni cattolico che si rechi in pellegrinaggio a Medjugorje.

4° Giorno: Permanenza Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Partecipazione alle varie funzioni religiose Visita al Gesù Misericordioso a Surmanci la chiesetta di Surmanci è situata nella frazione che dista circa 8Km da Medjugorje.

5° Giorno: Medjugorje - Spalato - Alghero
Prima colazione, Santa Messa. In orario stabilito, trasferimento all’aeroporto di Spalato e partenza per Alghero. Arrivo e fine dei nostri servizi.

Operativo voli: Alghero / Spalato ( Orario soggetto da riconferma )

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

26 Ottobre

Alghero Fertilia

05:00

Spalato

06:30

30 Ottobre

Spalato

22:00

Alghero Fertilia

23:30

Le Prime Apparizioni - Storia delle Apparizioni di Medjugorje
Nessuno se l’aspettava. Nessuno l’aveva organizzato. Nessuno lo stava progettando.La storia dei primi giorni delle apparizioni a Medjugorje è la storia di sei ragazzi normali e degli eventi che li hanno trasformati per sempre – subito creduti dalla gente del luogo, ma anche caratterizzati dalla forte opposizione da parte dei comunisti che governavano in quella che era allora la Jugoslavia. Con i sacerdoti francescani inizialmente scettici, temendo  che la pretesa delle apparizioni fossero una beffa perpetrata dai comunisti con l’obiettivo di danneggiare la Chiesa, i veggenti si trovarono in mezzo a reazioni molto diverse.Ma se interrogati da sacerdoti o poliziotti, la loro risposta è sempre stata la stessa: “Noi vediamo ciò che vediamo, e quello che vediamo è la Vergine Maria.” Le apparizioni di Medjugorje continuano tutt’ora.
Luoghi da visitare a Medjugorje
Le visite dei luoghi, se richiesto, sono accompagnate da un nostro Assistente o da una nostra Guida. Il luoghi da visitare, oltre che dalla specifica richiesta del cliente, sono individuati in dipendenza della storicità, della spiritualità dello stesso.
Tra questi i luoghi di culto più importanti a Medjugorje sono:
Il Santuario di S.Giacomo. La Chiesa di S.Giacomo è oggi il centro e il focolare della vita di preghiera non soltanto per i parrocchiani, ma anche per i pellegrini. Ogni giorno la messa serale che viene celebrata è detta internazionale poiché intorno all’altare si riuniscono tutti i pellegrini. Sono presenti popoli di moltissime nazioni e il Vangelo viene proclamato in diverse lingue. È un momento di grande pace e speranza per il mondo

I Misteri della Luce, le 5 loro rappresentazioni si trovano a lato della chiesa parrocchiale e chi volesse meditarli e pregarli può seguire questo schema che completa quello del rosario sulla Collina delle Apparizioni;
La Collina delle Apparizioni, il Podbrdo, è il luogo in cui sono avvenute le prime apparizioni della Vergine Maria a Medjugorje. Per i pellegrini, la salita sulla Collina delle Apparizioni è un incontro con la Vergine attraverso la preghiera personale e la pregheria del rosario
Il monte della croce o della Via Crucis, il Križevac  è uno dei punti fondamentali di devozione per ogni cattolico che si rechi in pellegrinaggio a Medjugorje. Sulla sua cima è stata innalzata una croce in cemento armato alta 8.56mt. Ivi si trova una reliquia appositamente venuta da Roma, un pezzettino della croce che i cristiani considerano quella sulla quale è stato crocifisso Gesù Cristo. Nella salita al monte si prega nelle stazioni della Via Crucis in bronzo
Gesù Misericordioso a Surmanci la chiesetta di Surmanci è situata nella frazione che dista circa 8Km da Medjugorje. All’interno di questa chiesetta si trova un’icona miracolosa di Gesù Misericordioso. L’icona è divenuta famosa nel 1990 quando si trovava a Trento nel Santuario della Divina Misericordia dove è avvenuta la guarigione miracolosa di Ugo Festa da grave malattia degenerativa che lo obbligava a stare in carrozzina. Dopo circa due anni, in piena guerra dei balcani, siccome Medjugorje era in forte pericolo di bombardamenti finalmente l’icona riece ad arrivare in Bosia su camion di aiuti umanitari
Il contenuto di culto degli incontri a Medjugorje
A Medjugorje non avviene nulla di apparentemente insolito. Tutto identico alle altre mete di pellegrinaggio. Si celebra la Santa Messa (a), i pellegrini si accostano al sacramento della penitenza (b), si recita il Rosario (c) e la via crucis (d), si prega per i malati (e). Il modo di celebrare per diverso. L'atmosfera influisce in modo significativo sullo stato d'animo dei pellegrini. Non l'aspetto esteriore della celebrazione quello che conta, bens la spiritualit che la caratterizza.
a) La celebrazione eucaristica serale sta al centro degli incontri quotidiani di tutti i pellegrini di Medjugorje. E' preceduta dalla preghiera comune dei misteri gaudiosi e dolorosi del Rosario e poi di quelli gloriosi. La Messa viene celebrata secondo il calendario liturgico ed il messale romano. I Vangeli vengono letti nelle lingue dei gruppi che partecipano alla celebrazione. L'omelia solitamente un'attualizzazione del vangelo del giorno in lingua croata, seguita da una sintesi in qualche altra lingua. Una parte della preghiera eucaristica viene recitata in latino. Di frequente si esegue la corale in latino. La santa Comunione viene impartita, a seconda del desiderio dei singoli credenti, in bocca o in mano.
Subito dopo la Santa Messa ci si inginocchia per recitare il Credo, i sette Padre Nostro, l'Ave Maria ed il Gloria al Padre; segue quindi la benedizione di oggetti religiosi, la preghiera per i malati ed il mistero glorioso del Rosario. Insieme all'Eucarestia collettiva serale i singoli gruppi di diversa lingua celebrano la Santa Messa con i canti e l'omelia nella lingua del proprio paese.
Di anno in anno prende sempre pi piede l'adorazione individuale, collettiva e di gruppo di Ges nel Santissimo Sacramento dell'Altare. L'adorazione collettiva si tiene tutti i gioved dopo la Santa Messa serale ed il mercoled ed il sabato dalle 21,00 alle 22,00 (22,00-23,00), come forma individuale di raccoglimento. C' anche una piccola cappella per l'adorazione e qui i pellegrini pregano in silenzio dinanzi al Santissimo che viene esposto per l'adorazione anche dalle 13,00 alle 17,00 (18,00) tutti i giorni.
b) Per il sacramento della Santa Confessione Medjugorje divenuta in questo periodo famosa in tutto il mondo. La gente arriva a Medjugorje da ogni parte per riconciliarsi con s, con Dio e con gli uomini nel sacramento della riconciliazione. Qui possibile trovare un certo numero di confessori disponibili a prestare la propria attenzione, ad ascoltare i bisogni della gente e a rivelare loro i tesori della misericordia di Dio. Molti, e non a torto, definiscono Medjugorje il confessionale del mondo. La stessa atmosfera di Medjugorje aiuta molti a vivere la propriaconversione nell'incontro sacramentale ed un reale cambiamento nella propria vita di credenti. Tutto questo viene facilitato dalla preparazione collettiva alla confessione, sotto forma di liturgia penitenziale o in altro modo, ma soprattutto dal colloquio aperto con il confessore.
c) Il Rosario una delle preghiere pi care ai pellegrini di Medjugorje. Nel programma di preghiera serale collettivo si recitano i misteri gaudiosi, dolorosi e gloriosi con una breve introduzione ad ogni mistero, se possibile in pi lingue. La preghiera viene interrotta pi volte per cantare semplici inni alla Madonna. Il Rosario, come espressione della devozione del pellegrino, viene recitato collettivamente sulla collina delle apparizioni ogni domenica alle 14,00 (16,00). Inoltre i gruppi di pellegrini recitano il Rosario muovendosi da una stazione all'altra e lo stesso fanno anche le singole persone. In qualsiasi stagione, di giorno o di notte, sar possibile imbattersi in gruppi di pellegrini attorno alla chiesa, nei vari luoghi o sui monti e tutti si fanno scorrere tra le dita i grani del Rosario recitando ad alta voce o sommessamente.
d) Anche la via crucis rientra nel repertorio di preghiera dei pellegrini a Medjugorje. Chi riesce ad inerpicarsi sul ripido monte Krizevac percorre la via crucis fermandosi dinanzi ai rilievi posti ad ogni stazione. Chi non riesce ad arrivare a Krizevac ha la possibilit di immergersi nel mistero della sofferenza di Ges nella chiesa, dinanzi ai lavori di intaglio opera del famoso artista Peppino Sacchi. Meditando sulla sofferenza di Ges il pellegrino si unisce ad essa e unisce la sua sofferenza e le sofferenze di tutti coloro ai quali legato nella vita, come pure quelle che costituiscono la sua croce. Come forma di devozione collettiva dei pellegrini la via crucis si tiene a Krizevac ogni venerd alle 14,00 (16,00) ed i venerd e le domeniche di Quaresima nella chiesa parrocchiale.
e) La preghiera per i malati a Medjugorje rientra nel programma di preghiera serale ed inserita nel ringraziamento per la celebrazione eucaristica. La sua definizione ufficiale preghiera per la guarigione del corpo e dell'anima. L'uomo, ed il pellegrino in modo particolare, cerca la salute nel vero senso della parrola, ovvero quello che si intende col termine latino "salus", che comprende sia la salute fisica che la salvezza dello spirito.

Lourdes da Lamezia Terme con Volo diretto Charter Pellegrinaggio di 4 Giorni dal 2 al 5 Settembre 2019 a 675 €

Viaggio & Pellegrinaggi a Lourdes da Lamezia Terme con Volo Charter. Viaggio Religioso di 4 Giorni & 3 Notti dal 2 al 5 Settembre 2019. Pacchetto Pellegrinaggio comprende Volo da Lamezia per Lourdes Tarbes Soggiorno in Hotel 4 Stelle in Pensione Completa Trasferimenti Pellegrinaggi con Guida Spirituale Assistenza Tecnica ed Assicurazione a 675 € a persona in camera doppia

Altra Partenza : Dal 23 al 26 Settembre 2019

Pacchetto del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia in Aereo

Offerta

Pellegrinaggio Lourdes da Lamezia in Aereo

Pacchetto Viaggio

Volo Charter per Lourdes Transfer Pellegrinaggi Hotel Assistenza

Destinazione

Lourdes Tarbes / Lourdes

Partenza

Da Lamezia Terme

Durata / Data

4 Giorni / 3 Notti dal 2 al 5 Settembre 2019

Hotel /Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Servizi inclusi

Accompagnamento Pastorale e Assistenza Tecnica

Prezzo a persona

a 675 Euro

Programma del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia Terme in Aereo

1° Giorno : Lamezia / Lourdes
Raduno dei sig.ri partecipanti presso l’aeroporto di Lamezia Terme, incontro con l’animatore pastorale, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo speciale. Arrivo a Tarbes. Trasferimento a Lourdes. Assegnazione delle camere riservate. Raduno del gruppo per il saluto alla Grotta. Riunione di apertura del pellegrinaggio e conferenza sul tema pastorale dell’anno. S.Messa di apertura del pellegrinaggio. Cena e pernottamento.

2° Giorno : Attività Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Via Crucis. Partecipazione alla S.Messa Possibilità di fare il bagno alle piscine e/o confessioni presso la cappella della riconciliazione. Pranzo. Raduno del gruppo per la partecipazione alla Processione Eucaristica del S.S. Cena e pernottamento.

3° Giorno : Funzioni Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno per la partecipazione del gruppo alla Messa Internazionale presso la Basilica sotterranea San Pio X. Foto di gruppo. Pranzo. Visita ai luoghi di Bernadette (Museo – Mulino di Boly o Casa Natale – Cachot – Chiesa parrocchiale). Pranzo. Tempo libero a disposizione. Cena. Processione mariana aux flambeaux. Pernottamento.

4° Giorno : Lourdes / Lamezia
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno del gruppo per la partecipazione alla S.Messa di chiusura del pellegrinaggio. Tempo libero a disposizione. Pranzo in hotel. Trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per il rientro in sede.

Operativo Voli diretti Charter: Lamezia / Lourdes / Lamezia
(L'Operativo verra comunicato a breve)

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

2 Settembre

Lamezia

-

Lourdes Tarbes

-

5 Settembre

Lourdes Tarbes

-

Lamezia

-

N.B. Il programma è soggetto a variazioni, per esigenze organizzative, anche, legate alle funzioni del Santuario

Lourdes
E' un comune francese di 15.491 abitanti, situato nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione del Midi-Pirenei.Nel 1858 il comune di Lourdes assunse grande notorietà, in Francia e all'estero, a seguito delle apparizioni mariane di cui sarebbe stata spettatrice la giovane contadina Bernadette Soubirous, poi canonizzata. Nei decenni successivi la città divenne una delle più importanti mete di pellegrinaggi e turismo religioso ed oggi accoglie circa sei milioni di visitatori ogni anno provenienti da ogni angolo del mondo. Tale flusso ha convertito Lourdes nel secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi, e nel terzo polo internazionale del cattolicesimo. Nel 2011 Lourdes è divenuta anche la seconda località con più capienza alberghiera di Francia
Apparizioni e altre manifestazioni mariane
Le apparizioni mariane sono eventi attribuiti alla Vergine Maria caratterizzati da apparizioni ad una o più persone, i quali possono avvenire singolarmente o ripetutamente, in luoghi e tempi differenti. Spesso prendono il nome dalla città nella quale ha avuto luogo l'avvenimento, o dal nome dato a Maria in occasione dell'apparizione, o dall'aspetto descritto. Il fenomeno è molto ricorrente nella storia del cristianesimo, sin dal IV secolo e si è intensificato nel corso del XIX e soprattutto del XX secolo. La prima apparizione di cui si ha notizia risale al 352, quando, secondo la leggenda, la Vergine sarebbe apparsa contemporaneamente ad una coppia della nobiltà patrizia e a papa Liberio chiedendo la costruzione di una chiesa. Secondo la tradizione, la chiesa fu effettivamente costruita nel luogo dove un secolo dopo fu eretta la Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Ancora oggi se ne festeggia la ricorrenza il 5 agosto, festività della Madonna della Neve. Talvolta le presunte apparizioni sarebbero avvenute nello stesso luogo per un periodo di tempo prolungato. Nella maggior parte dei casi, solo poche persone riferiscono di aver visto Maria.
Nel lessico religioso del cattolicesimo un'apparizione mariana è una visione che una o più persone sostengono di aver avuto di Maria, madre di Gesù, nell'atto di rivolgersi a loro con parole o gesti. 
Le apparizioni della Vergine Bernadette a Lourdes
Lourdes tra il 1890 e il 1900. Agli inizi dell'Ottocento, la città si presentava ancora come una grande borgata rurale, nonostante il sempre maggior numero di abitanti che nel primo trentennio del XIX secolo oscillava fra i 2.700 e i 3.800. Particolarmente redditizio era a Lourdes l'allevamento di maiali cui si dedicava una parte non trascurabile della popolazione. Nel 1841 la città raggiunse e superò i 4.000 residenti e si avviava a divenire un grosso centro di produzione e smercio di carni e di prodotti agricoli. Quindici anni più tardi si produssero tuttavia avvenimenti che avrebbero per sempre cambiato la fisionomia di Lourdes, che si convertì, in pochi decenni, in uno dei massimi centri mondiali del cattolicesimo e in una delle più importanti mete turistiche di Francia e del mondo. Il giorno 11 febbraio 1858, una contadinella, Bernadette Soubirous riferì di aver visto, in una grotta ai bordi del Gave de Pau una signora in bianco che si sarebbe presentata a lei come l'Immacolata Concezione. L'apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il 16 luglio. Nel frattempo un numero sempre maggiore di fedeli residenti in città o provenienti dai paesi vicini iniziò a frequentare la grotta, fino a quando, per ordine delle autorità locali questa non venne chiusa con dei travi di legno. Nell'ottobre di quello stesso anno, grazie anche all'intervento dell'imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III, le barriere vennero rimosse e la grotta riaperta al pubblico. Le apparizioni della Vergine Maria a Bernadette furono formalmente riconosciute dalla Chiesa Cattolica nel 1862.
Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA  (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)

La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)

L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)

Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30)

Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)

Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)

Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE (Tutti i giorni in vari orari)

E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)

Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI (Tutti i giorni)

Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO (Sempre, giorno e notte)

Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.
Lourdes, il pellegrinaggio della misericordia
La porta della misericordia
"Ilpellegrinaggioè un segno peculiare nell’Anno Santo, perché è icona del cammino che ogni persona compie nella sua esistenza. La vita è un pellegrinaggio  e  l’essere  umano  èviator, (viandante) un pellegrino che percorre  una  strada  fino  alla meta agognata. Anche per raggiungere la Porta Santa a Roma e in ogni altro luogo, ognuno dovrà compiere, secondo le proprie forze, un pellegrinaggio. Esso sarà un segno del fatto che anche la misericordia è una meta da raggiungere e che richiede impegno e sacrificio.  Il  pellegrinaggio,  quindi, sia stimolo alla conversione: attraversando la Porta Santa ci lasceremo abbracciare dalla misericordia di Dio e ci impegneremo ad essere misericordiosi con gli altri come il Padre lo è con noi." (Papa Francesco, “Misericordiæ Vultus”)
In quest'anno giubilare, il nostro pellegrinaggio, personale o comunitario, avrà l'opportunità di varcare la Porta della Misericordia che si trova all'entrata San Michele. Questa porta sarà in diretta comunicazione col Calvario  Bretone  dove  potremo contemplare Gesù crocifisso, morto per noi e porta della misericordia. Nello stesso momento contempleremo la Vergine Maria, madre del crocifisso, ai piedi della Croce."Ora, vicino alla croce di Gesù, si trovavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Clèofa, e Maria Maddalena. Gesù, vedendo sua madre, e vicino a lei il discepolo che amava, disse a sua madre: "Donna, ecco il tuo figlio!" Poi disse al discepolo: "Ecco la tua madre!" E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa." (Gv 19,26-27).

La Grotta
La Grotta di Lourdes è il luogo dove Bernadette Soubirous ha incontrato per 18 volte, tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858, la Vergine Maria, la Madre di Dio.Questo incontro era in prospettiva di un terzo incontro, quello con il Cristo. Durante tutte le apparizioni, la Vergine si presenta sempre come colei che si mette al servizio di Bernadette per farle scoprire a poco a poco ed attraverso una catechesi ed una pedagogia formidabile, la presenza della sorgente in fondo alla cavità

Offerta Viaggi a Lourdes da Lamezia Pacchetto Pellegrinaggio di 4 Giorni dal 19 al 22 Agosto 2019 a 675 €

Offerta Viaggio & Pellegrinaggi a Lourdes da Lamezia. Viaggio di Gruppo in 4 Giorni & 3 Notti dal 19 al 22 Agosto 2019. Pacchetto Viaggio Religioso comprende Volo da Lamezia per Lourdes Tarbes Soggiorno in Hotel 4 Stelle in Pensione Completa Trasferimenti Pellegrinaggi con Guida Spirituale Assistenza Tecnica ed Assicurazione a 675 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia in Aereo

Offerta

Pellegrinaggio Lourdes da Lamezia in Aereo

Pacchetto Viaggio

Volo Charter per Lourdes Transfer Pellegrinaggi Hotel Assistenza

Destinazione

Lourdes Tarbes / Lourdes

Partenza

Da Lamezia Terme

Durata / Data

4 Giorni / 3 Notti dal 19 al 22 Agosto 2019

Hotel /Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Servizi inclusi

Accompagnamento Pastorale e Assistenza Tecnica

Prezzo a persona

a 675 Euro

Programma del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia Terme in Aereo

1° Giorno : Lamezia / Lourdes
Raduno dei sig.ri partecipanti presso l’aeroporto di Lamezia Terme, incontro con l’animatore pastorale, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo speciale. Arrivo a Tarbes. Trasferimento a Lourdes. Assegnazione delle camere riservate. Raduno del gruppo per il saluto alla Grotta. Riunione di apertura del pellegrinaggio e conferenza sul tema pastorale dell’anno. S.Messa di apertura del pellegrinaggio. Cena e pernottamento.

2° Giorno : Attività Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Via Crucis. Partecipazione alla S.Messa Possibilità di fare il bagno alle piscine e/o confessioni presso la cappella della riconciliazione. Pranzo. Raduno del gruppo per la partecipazione alla Processione Eucaristica del S.S. Cena e pernottamento.

3° Giorno : Funzioni Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno per la partecipazione del gruppo alla Messa Internazionale presso la Basilica sotterranea San Pio X. Foto di gruppo. Pranzo. Visita ai luoghi di Bernadette (Museo – Mulino di Boly o Casa Natale – Cachot – Chiesa parrocchiale). Pranzo. Tempo libero a disposizione. Cena. Processione mariana aux flambeaux. Pernottamento.

4° Giorno : Lourdes / Lamezia
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno del gruppo per la partecipazione alla S.Messa di chiusura del pellegrinaggio. Tempo libero a disposizione. Pranzo in hotel. Trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per il rientro in sede.

N.B. Il programma è soggetto a variazioni, per esigenze organizzative, anche, legate alle funzioni del Santuario.

Operativo voli Diretti Charter: Lamezia / Lourdes / Lamezia ( Orario soggetti da riconferma )

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

19 Agosto

Lamezia

15:20

Lourdes Tarbes

17:45

22 Agosto

Lourdes Tarbes

10:10

Lamezia

12:30

Lourdes
E' un comune francese di 15.491 abitanti, situato nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione del Midi-Pirenei.Nel 1858 il comune di Lourdes assunse grande notorietà, in Francia e all'estero, a seguito delle apparizioni mariane di cui sarebbe stata spettatrice la giovane contadina Bernadette Soubirous, poi canonizzata. Nei decenni successivi la città divenne una delle più importanti mete di pellegrinaggi e turismo religioso ed oggi accoglie circa sei milioni di visitatori ogni anno provenienti da ogni angolo del mondo. Tale flusso ha convertito Lourdes nel secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi, e nel terzo polo internazionale del cattolicesimo. Nel 2011 Lourdes è divenuta anche la seconda località con più capienza alberghiera di Francia
Apparizioni e altre manifestazioni mariane
Le apparizioni mariane sono eventi attribuiti alla Vergine Maria caratterizzati da apparizioni ad una o più persone, i quali possono avvenire singolarmente o ripetutamente, in luoghi e tempi differenti. Spesso prendono il nome dalla città nella quale ha avuto luogo l'avvenimento, o dal nome dato a Maria in occasione dell'apparizione, o dall'aspetto descritto. Il fenomeno è molto ricorrente nella storia del cristianesimo, sin dal IV secolo e si è intensificato nel corso del XIX e soprattutto del XX secolo. La prima apparizione di cui si ha notizia risale al 352, quando, secondo la leggenda, la Vergine sarebbe apparsa contemporaneamente ad una coppia della nobiltà patrizia e a papa Liberio chiedendo la costruzione di una chiesa. Secondo la tradizione, la chiesa fu effettivamente costruita nel luogo dove un secolo dopo fu eretta la Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Ancora oggi se ne festeggia la ricorrenza il 5 agosto, festività della Madonna della Neve. Talvolta le presunte apparizioni sarebbero avvenute nello stesso luogo per un periodo di tempo prolungato. Nella maggior parte dei casi, solo poche persone riferiscono di aver visto Maria.
Nel lessico religioso del cattolicesimo un'apparizione mariana è una visione che una o più persone sostengono di aver avuto di Maria, madre di Gesù, nell'atto di rivolgersi a loro con parole o gesti. 
Le apparizioni della Vergine Bernadette a Lourdes
Lourdes tra il 1890 e il 1900. Agli inizi dell'Ottocento, la città si presentava ancora come una grande borgata rurale, nonostante il sempre maggior numero di abitanti che nel primo trentennio del XIX secolo oscillava fra i 2.700 e i 3.800. Particolarmente redditizio era a Lourdes l'allevamento di maiali cui si dedicava una parte non trascurabile della popolazione. Nel 1841 la città raggiunse e superò i 4.000 residenti e si avviava a divenire un grosso centro di produzione e smercio di carni e di prodotti agricoli. Quindici anni più tardi si produssero tuttavia avvenimenti che avrebbero per sempre cambiato la fisionomia di Lourdes, che si convertì, in pochi decenni, in uno dei massimi centri mondiali del cattolicesimo e in una delle più importanti mete turistiche di Francia e del mondo. Il giorno 11 febbraio 1858, una contadinella, Bernadette Soubirous riferì di aver visto, in una grotta ai bordi del Gave de Pau una signora in bianco che si sarebbe presentata a lei come l'Immacolata Concezione. L'apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il 16 luglio. Nel frattempo un numero sempre maggiore di fedeli residenti in città o provenienti dai paesi vicini iniziò a frequentare la grotta, fino a quando, per ordine delle autorità locali questa non venne chiusa con dei travi di legno. Nell'ottobre di quello stesso anno, grazie anche all'intervento dell'imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III, le barriere vennero rimosse e la grotta riaperta al pubblico. Le apparizioni della Vergine Maria a Bernadette furono formalmente riconosciute dalla Chiesa Cattolica nel 1862.
Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA  (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)
La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)
L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)
Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30)
Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)
Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)
Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE (Tutti i giorni in vari orari)
E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)
Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI (Tutti i giorni)
Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO (Sempre, giorno e notte)
Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.
Lourdes, il pellegrinaggio della misericordia
La porta della misericordia
"Ilpellegrinaggioè un segno peculiare nell’Anno Santo, perché è icona del cammino che ogni persona compie nella sua esistenza. La vita è un pellegrinaggio  e  l’essere  umano  èviator, (viandante) un pellegrino che percorre  una  strada  fino  alla meta agognata. Anche per raggiungere la Porta Santa a Roma e in ogni altro luogo, ognuno dovrà compiere, secondo le proprie forze, un pellegrinaggio. Esso sarà un segno del fatto che anche la misericordia è una meta da raggiungere e che richiede impegno e sacrificio.  Il  pellegrinaggio,  quindi, sia stimolo alla conversione: attraversando la Porta Santa ci lasceremo abbracciare dalla misericordia di Dio e ci impegneremo ad essere misericordiosi con gli altri come il Padre lo è con noi." (Papa Francesco, “Misericordiæ Vultus”)
In quest'anno giubilare, il nostro pellegrinaggio, personale o comunitario, avrà l'opportunità di varcare la Porta della Misericordia che si trova all'entrata San Michele. Questa porta sarà in diretta comunicazione col Calvario  Bretone  dove  potremo contemplare Gesù crocifisso, morto per noi e porta della misericordia. Nello stesso momento contempleremo la Vergine Maria, madre del crocifisso, ai piedi della Croce."Ora, vicino alla croce di Gesù, si trovavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Clèofa, e Maria Maddalena. Gesù, vedendo sua madre, e vicino a lei il discepolo che amava, disse a sua madre: "Donna, ecco il tuo figlio!" Poi disse al discepolo: "Ecco la tua madre!" E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa." (Gv 19,26-27).

La Grotta
La Grotta di Lourdes è il luogo dove Bernadette Soubirous ha incontrato per 18 volte, tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858, la Vergine Maria, la Madre di Dio.Questo incontro era in prospettiva di un terzo incontro, quello con il Cristo. Durante tutte le apparizioni, la Vergine si presenta sempre come colei che si mette al servizio di Bernadette per farle scoprire a poco a poco ed attraverso una catechesi ed una pedagogia formidabile, la presenza della sorgente in fondo alla cavità

Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia Terme Pacchetto Viaggio di 4 Giorni dal 5 al 8 Agosto 2019 a 675 €

Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia con Volo Charter
Offerta Viaggio & Pellegrinaggi a Lourdes da Lamezia. Viaggio di Gruppo in 4 Giorni & 3 Notti dal 5 al 8 Agosto 2019. Pacchetto Viaggio Religioso comprende Volo da Lamezia per Lourdes Tarbes Soggiorno in Hotel 4 Stelle in Pensione Completa Trasferimenti Pellegrinaggi con Guida Spirituale Assistenza Tecnica ed Assicurazione a 675 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia in Aereo

Offerta

Pellegrinaggio Lourdes da Lamezia in Aereo

Pacchetto Viaggio

Volo Charter per Lourdes Transfer Pellegrinaggi Hotel Assistenza

Destinazione

Lourdes Tarbes / Lourdes

Partenza

Da Lamezia Terme

Durata / Data

4 Giorni / 3 Notti dal 5 al 8 Agosto 2019

Hotel /Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Servizi inclusi

Accompagnamento Pastorale e Assistenza Tecnica

Prezzo a persona

a 675 Euro

Programma del Pellegrinaggio a Lourdes da Lamezia Terme in Aereo

1° Giorno : Lamezia / Lourdes
Raduno dei sig.ri partecipanti presso l’aeroporto di Lamezia Terme, incontro con l’animatore pastorale, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo speciale. Arrivo a Tarbes. Trasferimento a Lourdes. Assegnazione delle camere riservate. Raduno del gruppo per il saluto alla Grotta. Riunione di apertura del pellegrinaggio e conferenza sul tema pastorale dell’anno. S.Messa di apertura del pellegrinaggio. Cena e pernottamento.

2° Giorno : Attività Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Via Crucis. Partecipazione alla S.Messa Possibilità di fare il bagno alle piscine e/o confessioni presso la cappella della riconciliazione. Pranzo. Raduno del gruppo per la partecipazione alla Processione Eucaristica del S.S. Cena e pernottamento.

3° Giorno : Funzioni Religiose a Lourdes
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno per la partecipazione del gruppo alla Messa Internazionale presso la Basilica sotterranea San Pio X. Foto di gruppo. Pranzo. Visita ai luoghi di Bernadette (Museo – Mulino di Boly o Casa Natale – Cachot – Chiesa parrocchiale). Pranzo. Tempo libero a disposizione. Cena. Processione mariana aux flambeaux. Pernottamento.

4° Giorno : Lourdes / Lamezia
Prima colazione in Hotel a Lourdes. Raduno del gruppo per la partecipazione alla S.Messa di chiusura del pellegrinaggio. Tempo libero a disposizione. Pranzo in hotel. Trasferimento in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per il rientro in sede.

Operativo Voli diretti Charter: Lamezia / Lourdes / Lamezia
(L'Operativo verra comunicato a breve)

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

5 Agosto

Lamezia

-

Lourdes Tarbes

-

8 Agosto

Lourdes Tarbes

-

Lamezia

-

Lourdes
E' un comune francese di 15.491 abitanti, situato nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione del Midi-Pirenei.Nel 1858 il comune di Lourdes assunse grande notorietà, in Francia e all'estero, a seguito delle apparizioni mariane di cui sarebbe stata spettatrice la giovane contadina Bernadette Soubirous, poi canonizzata. Nei decenni successivi la città divenne una delle più importanti mete di pellegrinaggi e turismo religioso ed oggi accoglie circa sei milioni di visitatori ogni anno provenienti da ogni angolo del mondo. Tale flusso ha convertito Lourdes nel secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi, e nel terzo polo internazionale del cattolicesimo. Nel 2011 Lourdes è divenuta anche la seconda località con più capienza alberghiera di Francia
Apparizioni e altre manifestazioni mariane
Le apparizioni mariane sono eventi attribuiti alla Vergine Maria caratterizzati da apparizioni ad una o più persone, i quali possono avvenire singolarmente o ripetutamente, in luoghi e tempi differenti. Spesso prendono il nome dalla città nella quale ha avuto luogo l'avvenimento, o dal nome dato a Maria in occasione dell'apparizione, o dall'aspetto descritto. Il fenomeno è molto ricorrente nella storia del cristianesimo, sin dal IV secolo e si è intensificato nel corso del XIX e soprattutto del XX secolo. La prima apparizione di cui si ha notizia risale al 352, quando, secondo la leggenda, la Vergine sarebbe apparsa contemporaneamente ad una coppia della nobiltà patrizia e a papa Liberio chiedendo la costruzione di una chiesa. Secondo la tradizione, la chiesa fu effettivamente costruita nel luogo dove un secolo dopo fu eretta la Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. Ancora oggi se ne festeggia la ricorrenza il 5 agosto, festività della Madonna della Neve. Talvolta le presunte apparizioni sarebbero avvenute nello stesso luogo per un periodo di tempo prolungato. Nella maggior parte dei casi, solo poche persone riferiscono di aver visto Maria.
Nel lessico religioso del cattolicesimo un'apparizione mariana è una visione che una o più persone sostengono di aver avuto di Maria, madre di Gesù, nell'atto di rivolgersi a loro con parole o gesti. 
Le apparizioni della Vergine Bernadette a Lourdes
Lourdes tra il 1890 e il 1900. Agli inizi dell'Ottocento, la città si presentava ancora come una grande borgata rurale, nonostante il sempre maggior numero di abitanti che nel primo trentennio del XIX secolo oscillava fra i 2.700 e i 3.800. Particolarmente redditizio era a Lourdes l'allevamento di maiali cui si dedicava una parte non trascurabile della popolazione. Nel 1841 la città raggiunse e superò i 4.000 residenti e si avviava a divenire un grosso centro di produzione e smercio di carni e di prodotti agricoli. Quindici anni più tardi si produssero tuttavia avvenimenti che avrebbero per sempre cambiato la fisionomia di Lourdes, che si convertì, in pochi decenni, in uno dei massimi centri mondiali del cattolicesimo e in una delle più importanti mete turistiche di Francia e del mondo. Il giorno 11 febbraio 1858, una contadinella, Bernadette Soubirous riferì di aver visto, in una grotta ai bordi del Gave de Pau una signora in bianco che si sarebbe presentata a lei come l'Immacolata Concezione. L'apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il 16 luglio. Nel frattempo un numero sempre maggiore di fedeli residenti in città o provenienti dai paesi vicini iniziò a frequentare la grotta, fino a quando, per ordine delle autorità locali questa non venne chiusa con dei travi di legno. Nell'ottobre di quello stesso anno, grazie anche all'intervento dell'imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III, le barriere vennero rimosse e la grotta riaperta al pubblico. Le apparizioni della Vergine Maria a Bernadette furono formalmente riconosciute dalla Chiesa Cattolica nel 1862.
Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA  (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)

La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)

L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)

Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30)

Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)

Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)

Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE (Tutti i giorni in vari orari)

E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)

Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI (Tutti i giorni)

Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO (Sempre, giorno e notte)

Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.
Lourdes, il pellegrinaggio della misericordia
La porta della misericordia
"Ilpellegrinaggioè un segno peculiare nell’Anno Santo, perché è icona del cammino che ogni persona compie nella sua esistenza. La vita è un pellegrinaggio  e  l’essere  umano  èviator, (viandante) un pellegrino che percorre  una  strada  fino  alla meta agognata. Anche per raggiungere la Porta Santa a Roma e in ogni altro luogo, ognuno dovrà compiere, secondo le proprie forze, un pellegrinaggio. Esso sarà un segno del fatto che anche la misericordia è una meta da raggiungere e che richiede impegno e sacrificio.  Il  pellegrinaggio,  quindi, sia stimolo alla conversione: attraversando la Porta Santa ci lasceremo abbracciare dalla misericordia di Dio e ci impegneremo ad essere misericordiosi con gli altri come il Padre lo è con noi." (Papa Francesco, “Misericordiæ Vultus”)
In quest'anno giubilare, il nostro pellegrinaggio, personale o comunitario, avrà l'opportunità di varcare la Porta della Misericordia che si trova all'entrata San Michele. Questa porta sarà in diretta comunicazione col Calvario  Bretone  dove  potremo contemplare Gesù crocifisso, morto per noi e porta della misericordia. Nello stesso momento contempleremo la Vergine Maria, madre del crocifisso, ai piedi della Croce."Ora, vicino alla croce di Gesù, si trovavano sua madre e la sorella di sua madre, Maria di Clèofa, e Maria Maddalena. Gesù, vedendo sua madre, e vicino a lei il discepolo che amava, disse a sua madre: "Donna, ecco il tuo figlio!" Poi disse al discepolo: "Ecco la tua madre!" E da quel momento il discepolo la prese nella sua casa." (Gv 19,26-27).

La Grotta
La Grotta di Lourdes è il luogo dove Bernadette Soubirous ha incontrato per 18 volte, tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858, la Vergine Maria, la Madre di Dio.Questo incontro era in prospettiva di un terzo incontro, quello con il Cristo. Durante tutte le apparizioni, la Vergine si presenta sempre come colei che si mette al servizio di Bernadette per farle scoprire a poco a poco ed attraverso una catechesi ed una pedagogia formidabile, la presenza della sorgente in fondo alla cavità

Preghiera del Giubileo
Signore Gesù Cristo,
toi qui nous as appris à être miséricordieux comme le Père céleste, et notu ci hai insegnato a essere misericordiosi come il Padre celeste, e ci hai detto che chi vede te vede Lui. Mostraci il tuo volto e saremo
salvi.Il tuo sguardo pieno di amore liberò Zaccheo e Matteo dalla schiavitù del denaro;l'adultera e la Maddalena dal porre la felicità solo in una creatura; fece piangere Pietro dopo il tradimento, e assicurò il Paradiso al ladrone
pentito. Fa' che ognuno di noi ascolti come rivolta a sé la parola che dicesti alla samaritana: Se tu conoscessi il dono di Dio!
Tu sei il volto visibile del Padre invisibile, del Dio che manifesta la sua onni potenza soprattutto con il perdono e la misericordia: fa' che la Chiesa sia nel mondo il volto visibile di Te, suo Signore, risorto e nella gloria.
Hai voluto che i tuoi ministri fossero anch'essi rivestiti di debolezza per sentire giusta compassione per quelli che sono nell'ignoranza e nell'errore; fa' che chiunque si accosti a uno di loro si senta atteso, amato e
perdonato da Dio.
Manda il tuo Spirito e consacraci tutti con la sua unzione perché il Giubileo della Misericordia sia un anno di grazia del Signore e la sua Chiesa con rinnovato entusiasmo possa portare ai poveri il lieto messaggio,
proclamare ai prigionieri e agli oppressi la libertà e ai ciechi restituire la vista. Lo chiediamo per intercessione di Maria Madre della Misericordia a te che vivi e regni con il Padre e lo Spirito Santo per tutti i secoli dei secoli.
Amen.
Papa FRANCESCO

Lourdes da Cagliari con Visita a Bordeaux Viaggio di Gruppo in 3 Giorni dal 26 al 28 Giugno 2018 da 395 €

Lourdes da Cagliari con Visita a Bordeaux. Viaggio Religioso di 3 Giorni e 2 Notti dal 26 al 28 Giugno 2018. Pacchetto Pellegrinaggio di gruppo comprende volo da Cagliari per Tolosa e Rientro via Bordeaux  Alloggio in Hotel 4* con trattamento di Pensione Completa Assistenza ed Assicurazione da 395 € a persona in camera doppia

Pacchetto Pellegrinaggio a Lourdes da Cagliari

Categoria

Pellegrinaggi Mariani a Lourdes dalla Sardegna

Offerta

Pellegrinaggio a Lourdes da Cagliari con Bordeaux

Pacchetto Viaggio

Volo Hotel Pellegrinaggio Transfer

Destinazione

Tolosa / Lourdes / Bordeaux

Partenza da

Da Cagliari Elmas

Durata / Data

3 Giorni 2 Notti Dal 26 al 28 Giugno 2018

Servizi Inclusi

Accompagnatore dell'Agenzia

Hotel / Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Prezzo a persona

395 € + Iscrizione 35 €

Programma del pellegrinaggio a Lourdes da Cagliari

1° Giorno Martedì 26 Giugno 2018 : Cagliari / Tolosa / Lourdes
Incontro in aeroporto due ore prima della partenza. Disbrigo delle pratiche d'imbarco e partenza con volo delle 08:35 per Tolosa. Arrivo previsto per le 10:15. Sistemazione bagagli in bus e pranzo in ristorante a buffet. Nel pomeriggio, partenza per Lourdes (180 km), arrivo in serata, sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento in hotel. Serata libera.

2° Giorno Mercoledì 27 Giugno 2018 : Attività Religiose a Lourdes
Pensione completa in hotel. Verrà effettuata, in compagnia della guida autorizzata, l’itinerario per vivere al meglio Lourdes, ripercorrendo i passi di Bernadettepartendo dalla basilica di San Pio X, il museo, la casa natale ovvero il mulino di Boly, il Cachot a altri luoghi significativi della sua vita. Si potrà assistere in serata alla Processione con le Fiaccole e alla messa internazionale del mercoledì. I pellegrini avranno del tempo a disposizione per effettuare attività individuali. Possibilità di effettuare un’escursione facoltativa alla Grotte di Betharram, tra le più grandi e suggestive d’Europa, a pochi chilometri da Lourdes.

3° Giorno Giovedì 28 Giugno 2018 : Lourdes / Bordeaux
Prima colazione in hotel. Partenza in mattinata con varie soste lungo il percorso per Bordeaux (250 Km). Arrivo e Pranzo libero. Nel pomeriggio, ultime ore a disposizione per attività individuali in centro. A seguire, partenza per l’aeroporto di Bordeaux. Disbrigo delle formalità di imbarco e partenza con volo delle 20:05 per Cagliari - Elmas con arrivo previsto per le 22:05. Fine dei nostri servizi.

Operativo voli : Cagliari / Tolosa - Bordeaux / Cagliari ( Orario soggetti da riconferma )

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

26 Giugno

Cagliari Elmas

08:35

Tolosa

10:15

28 Giugno

Bordeaux

20:05

Cagliari Elmas

22:05

Lourdes la città dei pellegrinaggi più visitata al mondo per il Pellegrinaggio
Lourdes: la città dei pellegrinaggi Preghiere Grazie miracoli e delle apparizioni
Lourdes: La destinazione dei pellegrini di tutto il mondo
Lourdes: ("Sono impaziente di andare a Lourdes, di fare un viaggio un pellegrinaggio a Lourdes"). Lourdes è la città dei pellegrinaggi miracoli, dei pellegrini di tutto il mondo, questa piccola cittadina situata nel sud ovest della Francia, è una destinazione molto frequentata dei pellegrini da tutto il mondo. Merito della religione cattolica e dei miracoli avvenuti che hanno reso questo posto un vero e proprio santuario di pellegrinaggi. Ogni anno sono milioni dei pellegrini viaggiatori che vanno a Lourdes: si tratta principalmente di malati, che sperano di essere guariti dalle acque sante. La fama di Lourdes è dovuta alle Visioni Mariane alle apparizioni della Madonna, Bernadette Soubirous. Ecco perché la città sia visitata da tanti pellegrini volontari. ogni anno sono più di 100 mila pellegrini che si vanno per aiutare disabili e malati a Lourdes. Nell 11 Febbraio del 1858 la Vergine apparve per la prima volta a Bernadette. nello stesso anno le apparizioni furono ben 18, durante una delle apparizioni la Madonna fece sgorgare acqua dalla roccia sovrastante le grotte Massabielle. da allora Lourdes è diventata la citta sacra per i pellegrinaggi e pochi anni dopo venne creata la Basilica dell'Immacolata Concezione, chiamata anche Basilica Superiore di Lourdes. Lourdes negli ultimi anni è diventata la destinazione la più frequentata dei fedeli pellegrini cristiani e cattolici. I Pellegrini che vanno a Lourdes sono Legati alle acque sacre della grotta di Lourdes per guarigioni e tanto altro a Lourdes. L'acqua salvifica di Lourdes viene offerta gratuitamente a tutti i pellegrini che vanno e visitano Lourdes. A Lourdes ci sono tante strutture alberghiere turistiche Hotel pensioni. il secondo posto tra le città francesi nel settore alberghiero, dietro alla capitale Parigi. Hotel, alberghi, ostelli, campeggi: potrete trovare di tutto e di più, a seconda dei vostri desideri obiettivi e budget.
Attività Religiose durante il Pellegrinaggio a Lourdes
Processione Mariana a Lourdes (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00). La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
Ultima messa della giornata alla grotta (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00). L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
Processione eucaristica (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00) Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa di Lourdes
Messa internazionale (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30) Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
Messa in italiano a Lourdes : (Tutti i giorni alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
Santo rosario (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30). Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
Via crucis Lourdes (Tutti i giorni in vari orari) Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
Adorazione (Tutti i giorni in vari orari) E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
Bagno alle piscine (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino) Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
Confessioni (Tutti i giorni) Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
Accesso al santuario (Sempre, giorno e notte) Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.
Perché fare il Pellegrinaggio a Lourdes ?
A partire dal 1300 quando papa Bonifacio VIII istituì il primo Giubileo, ogni fedele cattolico è invitato a fare un pellegrinaggio nell'anno giubilare. Alcune "tappe" del pellegrinaggio erano: Ur dei Caldei, ove Abramo sentì la parola del Signore; il monte Sinai, ove Mosè ebbe la rivelazione del nome di Dio e il dono del Decalogo; il monte Nebo, ove Mosè poté guardare la Terra promessa, senza tuttavia poterla raggiungere; Nazareth, luogo della concezione e della nascita di Gesù, accanto alla Madre e al suo lavoro quotidiano; Betlemme, ove Cristo venne alla luce e i pastori e i magi diedero voce all'adorazione dell'intera umanità e risuonò l'augurio di pace degli angeli; Gerusalemme, il Cenacolo e i luoghi dove Cristo ha dato la sua vita e l'ha poi ripresa nella risurrezione; Damasco, luogo della conversione di Paolo; Atene, ove Paolo tenne nell'Areopago un discorso che il Papa giudica "il simbolo stesso dell'incontro del Vangelo con la cultura umana
Significato dei Pellegrinaggi a Lourdes
Pellegrinaggi: Che cos’è un pellegrinaggio?
il pellegrinaggio è un viaggio organizzato compiuto per devozione, ricerca spirituale o penitenza verso un luogo considerato sacro o Santo. In tutte le grandi religioni storiche esistono indicazioni, forme, destinazioni e finalizzazioni, del pellegrinaggio. Nel mondo cristiano sono esistite due forme di pellegrinaggio, in seguito collegate e fuse tra loro:
Il pellegrinaggio devozionale - Il pellegrinaggio penitenziale
Il pellegrinaggio devozionale esiste fin dall'epoca paleocristiana e faceva parte del processo di conversione: Un famoso esempio di pellegrinaggio devozionale fu quello fatto da sant'Elena, madre di Costantino I, nel IV secolo .Il mausoleo di Elena è un monumento funerario di età romana che si trova a Roma,Al mausoleo si accede da via Casilina tramite via di San Marcellino, adiacente alla chiesa Santi Marcellino e Pietro ad Duas Lauros. Il mausoleo dà il nome alla zona da torre delle pignatte
Il pellegrinaggio penitenziale o espiatorio, invece ha origini più tarde, legate a tradizioni di origini insulari (anglosassoni e soprattutto irlandesi), dove si diffuse nell'alto medioevo per venire poi esportato nel continente europeo dai missionari nel VI e VII secolo. Le prime notizie di pellegrinaggi penitenziali diretti a una specifica meta risalgono all'VIII secolo. I pellegrini avevano anche alcuni segni non infamanti che li contraddistinguevano:il pellegrinaggio era stato rispettivamente a Gerusalemme, Roma o Santiago di Compostela
Nel mondo cattolico i pellegrinaggi per antonomasia sono quello a Gerusalemme, in Terra Santa, a Roma e a Santiago di Compostela; il termine pellegrino è usato a proposito solo per quest'ultima meta: il pellegrino diretto a Roma veniva chiamato in spagnolo romería, e anche nell'italiano antico il termine romeo indicava il pellegrino.

Pellegrinaggio a Fatima da Roma con Visita a Lisbona Viaggio di Gruppo di 4 Giorni dal 26 al 29 Luglio 2018 da 670 €

Pellegrinaggio a Fatima da Roma con Visita a Lisbona. Viaggio Religioso di 4 Giorni e 3 notti dal 26 al 29 Luglio 2018. Pacchetto Viaggio Religioso comprende volo di Linea da Roma Fiumicino per Lisbona Alloggio in Hotel 3 Stelle in Pensione Completa Transfer Visite Guidate a Lisbona Pellegrinaggi con Guida Spirituale Assistenza e Assicurazione da 670 € a persona in camera doppia

 

PACCHETTO PELLEGRINAGGIO A FATIMA DA ROMA

Categoria

Fatima Da Roma

Offerta

Pellegrinaggio a Fatima da Roma

Pacchetto Viaggio

Volo da Roma + Transfer + Hotel + Pellegrinaggi + Visite

Partenza

Da Roma Fiumicino

Destinazione

Lisbona - Fatima

Data / Durata

4 Giorni 3 Notti Dal 26 al 29 Luglio 2018

Hotel / Trattamento

Hotel 3 stelle in Pensione completa

Servizi Inclusi

Guida Spirituale ed Assistente Tecnico

Prezzo a persona

670 € + 30 € Iscrizione

PROGRAMMA DI VIAGGIO A FATIMA DA ROMA

1° GIORNO : ROMA FIUMICINO / LISBONA / FATIMA
Ritrovo in aeroporto e partenza in aereo per Lisbona (TP 831 p. 11.10 – a. 13.15). Arrivo, visita panoramica della città: il Monastero Dos Jeronimos, realizzato in stile “manuelino”, fatto costruire da Re Manuele I per celebrare il ritorno del navigatore Portoghese Vasco de Gama (qui sepolto), la Torre di Belem, simbolo della città, la Cattedrale, costruita intorno al 1150 per il primo vescovo di Lisbona; la Chiesa di Sant’Antonio da Padova, costruita sulla sua casa natale. Proseguimento per Fatima. Saluto alla Madonna presso la Cappellina delle Apparizioni. In serata recita del Santo Rosario e Fiaccolata.

2° GIORNO : VISITE E CELEBRAZIONI FATIMA
Al mattino via crucis a Os Valinhos, luogo della prima e terza Apparizione dell’Angelo  e della Vergine nel 19 agosto 1917; visita di Aljustrel, il villaggio natale dei tre pastorelli, sosta alla sorgente dove l’Angelo Protettore del Portogallo parlò per la seconda volta ai bambini nel 1916 e alla Chiesa parrocchiale di Fatima, dove i veggenti furono battezzati; nel pomeriggio, visita del Museo del Santuario e all’esposizione “Fatima Luce e Pace”. Tempo per la preghiera personale. In serata, recita del Santo Rosario e Fiaccolata.

3 GIORNO : VISITE GUIDATE FATIMA
Al mattino, visita guidata del Santuario del Rosario e della Basilica della SS Trinità, momento di catechesi contemplando il grande mosaico che descrive il Cap 22 dell’Apocalisse di San Giovanni realizzato da P. Mark Rupnic; tempo a disposizione per la preghiera personale. In serata recita del Santo Rosario e fiaccolata.

4° GIORNO : FATIMA / LISBONA / ROMA
Al mattino Celebrazione della Santa Messa presso la Cappellina delle Apparizioni a conclusione del pellegrinaggio. Trasferimento in pullman per Lisbona, dopo il pranzo proseguimento  per l’aeroporto e partenza in aereo per Roma (TP 842 p.15.35 – a.19.25).

Operativo voli di Linea: Roma FCO / Lisbona / Roma FCO ( Orario soggetti da riconferma )

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

26 Luglio

Roma FCO

11:10

Lisbona

13:15

29 Luglio

Lisbona

15:35

Roma FCO

19:25

Visita di Lisbona
Il giorno di arrivo o quello di ritorno (a seconda degli orari degli aerei) verrà effettuata la visita di Lisbona e in particolare la Chiesa di S. Antonio costruita nel luogo della casa natale del Santo e la Cattedrale del XII sec.

Madonna di Fatima: Gli appelli del messaggio di Fatima
Madonna di Fatima. Il Mistero di Fatima
La Madonna di Fatima apparve a tre pastorelli: Lucia Dos Santos, di dieci anni, Giacinta e Francisco Marto, di sette e nove anni, per sei volte, dal 13 maggio al 13 ottobre del 1917. Viene come Madre per richiamare gli uomini alla conversione, alla preghiera e alla penitenza. Lei desidera risparmiare all’umanità i castighi che la minacciano a causa del peccato che ha invaso il mondo. Anche se le apparizioni della Madonna di Fatima sono avvenute circa novant’anni fa, l’appello della Madonna alla conversione e alla preghiera mantiene una attualità straordinaria.
In tutti questi anni abbiamo potuto sperimentare quanto la Madonna sia stata una Mamma che ci ha condotti per mano per liberarci dai pericoli e guidarci sulla retta via, verso il suo Figlio Gesù che è Via, Verità e Vita.
Nostra Signora di Fátima (in portoghese: Nossa Senhora de Fátima) è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù. Fra le apparizioni mariane, quelle relative a Nostra Signora di Fatima sono tra le più famose. Secondo il loro racconto, tre piccoli pastori, i fratelli Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.
Le apparizioni continuarono per un po' di tempo e furono accompagnate da rivelazioni su eventi futuri, in particolare: la fine della prima guerra mondiale a breve; il pericolo di una seconda guerra ancora più devastante se gli uomini non si fossero convertiti; la minaccia comunista proveniente dalla Russia, debellabile solo mediante la Consacrazione della nazione stessa al Cuore Immacolato di Maria, per opera del Papa e di tutti i Vescovi riuniti. A conferma della promessa fatta ai tre pastorelli dalla Madonna riguardo a un evento prodigioso, il 13 ottobre 1917 molte migliaia di persone, credenti e non credenti, riferirono di aver assistito ad un fenomeno che fu chiamato "miracolo del sole". Molti dei presenti, anche a distanza di parecchi chilometri, raccontarono che mentre pioveva e spesse nubi ricoprivano il cielo, d'un tratto la pioggia cessò e le nuvole si diradarono: il disco del sole, tornato visibile, sarebbe roteato attorno a un punto esterno e ad agitarsi, divenendo multicolore e ingrandendosi, come precipitando sulla terra.
I due fratelli Francesco e Giacinta morirono pochi anni dopo, rispettivamente nel 1919 e nel 1920, a causa dell'epidemia di spagnola che in quegli anni fece molte vittime anche in Portogallo. Lucia invece divenne monaca carmelitana scalza, e mise per iscritto nelle sue Memorie gli eventi accaduti a Fatima, così come lei stessa li aveva visti.
Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto. A Fatima è stato edificato un santuario, visitato per la prima volta da papa Paolo VI il 13 maggio 1967, e in seguito anche da papa Giovanni Paolo II, pontefice molto legato agli avvenimenti del luogo, dove si recò più di una volta in pellegrinaggio. Secondo la dottrina cattolica queste apparizioni appartengono alla categoria delle rivelazioni private.
Fatima
Fatima,
un luogo che colpisce per la sua semplicità quasi disarmante. E’una cittadina della regione di Leira in Portogallo che, tra il 13 maggio e il 13 ottobre del 1917, fu il luogo in cui la Madonna scelse di rivelarsi a tre piccoli pastori. I tre pastorelli, Francesco, Giacinta e Lucia, mentre pascolavano il gregge, videro apparire all’improvviso una figura di donna vestita di bianco con in mano un rosario e avvolta in una nube bianca. Sei apparizioni in tutto alla “Cova D’Iria”. A preparare i tre pastorelli a ricevere il messaggio della Beata Vergine Maria fu, tra l’aprile e l’ottobre del 1916, l’Angelo della Pace che dimostrò loro il modo in cui tutti dovremmo pregare, con fervore, attenzione e compostezza, e il rispetto che dovremmo mostrare a Dio durante la preghiera. Elemento centrale del messaggio di Fatima è la devozione al Cuore Immacolato di Maria, proprio Lei che, nell’ultima apparizione del 19 agosto, chiese che venisse costruita in quel luogo una cappella in suo onore.

Pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo con Pietrelcina da Cagliari Viaggio di Gruppo di 3 Giorni dal 23 al 25 Settembre 2022 da 197 €

San Giovanni Rotondo dalla Sardegna. Pellegrinaggi a San Giovanni Rotondo Padre Pio Monte Sant'Angelo e Pietrelcina Partenza con volo diretto da Cagliari per Bari. Pacchetto Pellegrinaggoi di 3 Giorni 2 Notti dal 23 al 25 Settembre 2022 Sistemazione in Hotel 3/4 Stelle in pensione completa Visite con Guida da 197 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo con Pietrelcina da Cagliari

Categoria

Padre Pio dalla Sardegna

Offerta

Pellegrinaggio a S. Rotondo con Pietrelcina da Cagliari

Pacchetto Viaggio

Volo da Cagliari Trasferimenti Pellegrinaggio Tour Visite

Destinazione

San Giovanni Rotondo / Monte S. Angelo / Pietrelcina

Partenza da

Da Cagliari Elmas

Durata / Data

3 Giorni 2 Notti dal 23 al 25 Settembre 2022

Servizi Inclusi

Guida Turistica & Accompagnatore dell'Agenzia

Hotel / Trattamento

Hotel 3/4 Stelle in Pensione Completa

Prezzo a persona

197 € + 35 € Iscrizione + Tasse aeroportuali 50 €

Il prezzo dell'offerta è calcolato in base ai costi dei voli al momento della pianificazione del viaggio, al momento delle conferme sarà necessario da parte dell'organizzatore confermare la quota o chiedere degli adeguamenti volo. Il viaggio è confermato al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Programma Pellegrinaggio San Giovanni Rotondo da Cagliari

1° Giorno: Cagliari / Bari / San Giovanni Rotondo

Partenza individuale presso l’aeroporto di Cagliari - Elmas, un’ora prima della partenza. Disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo diretto per Bari delle 15:00 con arrivo previsto alle 16:20. Arrivo all’aeroporto di Bari, accoglienza di un nostro assistente e trasferimento in hotel a San Giovanni Rotondo. Sistemazione nelle camere. Incontro della guida locale e spirituale di benvenuto, prima visita orientativa e saluto al Santo in Santuario e/o presso la tomba. Cena e pernottamento in hotel.


2° Giorno: Attività Religiose a San Giovanni Rotondo
Pensione completa in hotel. Con la guida locale e spirituale visita dei luoghi dove visse l’amato Padre Pio: la Chiesa Antica e la Chiesa nuova, entrambe dedicate a Santa Maria Delle Grazie, i luoghi del convento la Veranda, la Cella, la sala di San Francesco e il Crocifisso delle Stimmate. Visita della Nuova Chiesa di San Pio progettata da Renzo Piano, nella parte superiore e nella parte inferiore, alla nuova Cappella in oro dove sono contenute le spoglie di San Pio. Venerazione e preghiera personale. Preghiera della Via Crucis. Celebrazioni presso il Convento di San Giovanni Rotondo (Rosario, Adorazione, Messa, Catechesi in base al calendario liturgico).


3° Giorno: San Giovanni Rotondo / Bari / Cagliari
Prima colazione e pranzo in hotel. Tempo a disposizione per attività individuali o per partecipare alla celebrazione della Santa Messa. Possibilità di fare l’escursione, opzionale, alla cittadina di Monte Sant’Angelo per ammirare l’antico Santuario in grotta dedicata a San Michele Arcangelo, meta di pellegrini da secoli. Inoltre da visitare il complesso monumentale di San Pietro, Santa Maria Maggiore, la così detta Tomba di Rotari e il rione medievale “Junno”.  Nel pomeriggio trasferimento in tempo utile all’aeroporto di Bari, disbrigo delle formalità di imbarco e partenza alle h. 21.40
con volo diretto per Cagliari - Elmas. Arrivo previsto alle 23.05. Fine dei nostri servizi.

Operativo Voli di Linea: Cagliari / Bari - Fiumicino / Cagliari

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

23 Settembre

Cagliari Elmas

15:00

Bari

16:20

25 Settembre 

Bari

21:40

Cagliari Elmas

23:05

Benvenuti a San Giovanni Rotondo
Benvenuti in uno degli angoli più belli del Gargano
Benvenuti a San Giovanni Rotondo, una meravigliosa città del Parco Nazionale del Gargano, collocata tra Monte Calvo, Monte Castellana e Monte Nero, dove è possibile godere di uno splendido panorama sul Tavoliere e sul Golfo di Manfredonia. Nel centro storico di San Giovanni Rotondo, con le antiche vie, vicoli, piazze e mugnali si scorgono i percorsi di storia di vita quotidiana di un popolo, le cui tradizioni sono ancora oggi presenti. La festa religiosa più “importante” è quella di Santa Maria delle Grazie che ricorre nei giorni 8-9-10 settembre durante il quale il quadro, di pregiata fattura, della Madonna delle Grazie sito presso l'omonimo Convento dei frati Cappuccini, dove è vissuto Padre Pio, viene portato in paese presso la Chiesa Matrice il 31 agosto e vi rimane fino al 10 settembre.
Il santo patrono è San Giovanni Battista, venerato nel giorno 24 giugno.

La chiesa di Padre Pio da Pietrelcina
La nuova chiesa del pellegrino commissionata a Renzo Piano è stata inaugurata in onore del santo più venerato nel mondo
Nel 1959, Padre Pio, con l'inaugurazione della chiesa "grande" di Santa Maria delle Grazie, bonariamente si rivolse ai suoi confratelli dicendo loro che avevano realizzato una "scatoletta di fiammiferi". La nuova chiesa del pellegrinaggio commissionata a Renzo Piano, è stata la risposta dei frati alle necessità dei fedeli che ogni anno affollavano a milioni la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. La costruzione della Chiesa, iniziata nel 1994, si è conclusa il 1° luglio 2004, dopo circa dieci anni dall’inizio dei lavori e dedicata a San Pio da Pietrelcina. La dedicazione della chiesa è stata celebrata dal vescovo di Mafredonia e San Giovanni Rotondo, Mons. Domenico Umberto D’Ambrosio, assistito da 7 diaconi e coadiuvato da circa 150 tra cardinali e vescovi e 500 preti. Uno spettacolo incredibile di gente che oltre ai chierici calcolava circa 20.000 persone. L'opera si sviluppa su una superficie di circa 9.200 mq. con una capacità di 7.000 posti a sedere, ma nelle grandi occasioni il grande sagrato può ospitare circa 30.000 fedeli.

Loreto
Il Santuario della Santa Casa: uno scrigno che contiene un inestimabile tesoro

La splendida città di Loreto, immersa nella campagna marchigiana, deve la sua fama al santuario dove si conserva e si venera la Santa Casa della Vergine Maria; un luogo sacro, definito da Giovanni Paolo II il "vero cuore mariano della cristianità". Il santuario è stato per secoli ed è ancora oggi uno dei luoghi di pellegrinaggio tra i più importanti del mondo cattolico. E’ stato visitato da circa 200 santi e beati, e da numerosi Papi. Secondo un'antica tradizione, oggi comprovata dalle ricerche storiche e archeologiche, la Santa Casa è proprio la casa di Nazareth in cui Maria nacque, fu educata e ricevette l'annuncio angelico. La casa era costituita da una camera in muratura composta da tre pareti in pietra poste a chiusura di una grotta scavata nella roccia. La grotta è tuttora venerata a Nazareth, nella Basilica dell’Annunciazione, mentre le tre pareti di pietra, 
secondo la tradizione, nel 1294 furono trasportate a Loreto quando i crociati furono espulsi dalla Palestina. Documenti e scavi archeologici vanno confermando l'ipotesi che le pareti della Santa Casa sono state trasportate a Loreto su una nave, per iniziativa della nobile famiglia Angeli, che regnava sull'Epiro. Un documento, risalente al 1294 e scoperto di recente, attesterebbe che Niceforo Angeli, despota dell'Epiro, nel concedere la propria figlia Ithamar in sposa a Filippo di Taranto, figlio del re di Napoli, Carlo II d'Angiò, gli diede in dote una serie di bene tra i quali compaiono: "le sante pietre portate via dalla Casa della Nostra Signora la Vergine Madre di Dio". Dalla metà del 1400, per proteggere queste umili mura di pietra e per accogliere la crescente folla di pellegrini in visita alla sacra reliquia, a Loreto iniziarono i lavori per la costruzione del magnifico santuario. A completamento dei lavori, Carlo Maderno creò nel 1600 la fontana che orna la piazza del santuario, mentre nel 1700 Luigi Vanvitelli realizzò il campanile che svetta sul lato sinistro della basilica. Tutta la città di Loreto, immersa nella tranquillità della splendide campagne delle Marche, si è sviluppata attorno al Santuario della Santa Casa, che sorge su una collina e offre uno splendido panorama che spazia dal mare al Monte Conero, fino all'Appennino umbro-marchigiano. Loreto oggi richiama migliaia di turisti, non solo cattolici, perché questo grandioso santuario rappresenta uno scrigno che contiene un inestimabile tesoro. Oltre alla Santa Casa, meta di devozione per i pellegrini, questo luogo infatti rappresenta una vera antologia d'arte sacra che raccoglie capolavori di architettura, scultura e pittura con nomi celebri della storia dell'arte.

Anniversario delle Apparizioni a Fatima Partenza da Cagliari con volo diretto Viaggio di 5 Giorni dal 12 al 16 Ottobre 2018 da 750 €

Anniversario delle Apparizioni a Fatima Partenza da Cagliari
Offerta Pellegrinaggio a Fatima da Cagliari con Volo diretto Charter. Viaggi Religiosi di 5 Giorni dal 12 al 16 Ottobre 2018. Pacchetto Viaggio Religioso comprende voli diretti da Cagliari per Lisbona e rientro da Oporto Sistemazione in Hotel 3/4 Stelle con trattamento di pensione completa Trasferimenti Pellegrinaggio con Guida Spirituale Assistenza Tecnica ed Assicurazione da 750 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a Fatima da Cagliari con Volo diretto
Anniversario delle Apparizioni

Categoria Fatima dalla Sardegna
Offerta Anniversario delle Apprizioni a Fatima da Cagliari
Pacchetto Viaggio Volo diretto Trasferimenti Tour Pellegrinaggio
Destinazione Lisbona Fatima Tomar Oporto
Partenza da Da Cagliari Elmas con Volo diretto
Durata / Data 5 Giorni 4 notti dal 12 al 16 Ottobre 2018
Hotel / Trattamento Hotel 3/4 Stelle in Pensione Completa
Servizi Inclusi Guida Spirituale / Visite Guidate
Prezzo a persona 750 € Hotel 3* / 890 € Hotel 4* + 30 € Iscrizione

Programma di Viaggio a Fatima da Cagliari con Volo diretto Charter
Anniversario delle Apparizioni

1° Giorno 12 Ottobre : Cagliari / Lisbona / Fatima
Ritrovo dei signori partecipanti all'aeroporto di Cagliari-Elmas, imbarco e partenza con volo diretto per Lisbona. Arrivo e trasferimento con Pullman GT privato a Lisbona, visita guidata di mezza giornata della città. Santa Messa e trasferimento a Fatima, sistemazione in hotel e cena. Rosario Internazionale e Fiaccolata presso il Santuario. Pernottamento.

2° Giorno 13 Ottobre : Fatima
Pensione completa in Hotel. Dopo la prima colazione, mattinata dedicata alle funzioni religiose nel Santuario in occasione dell' Anniversario delle Apparizioni. Pranzo in hotel. Pomeriggio a disposizione. Cena in Hotel. Rosario Internazionale e Fiaccolata presso il Santuario. Pernottamento.

3° Giorno 14 Ottobre : Fatima / Valinhos
Prima colazione in Hotel. Al mattino trasferimento in pullman privato per la Via Crucis, e visita di Aljustrel, paese natale di Giacinta, Francesco e Lucia, e a Valinhos, dove ai tre pastorelli apparve l’Angelo della Pace. Pranzo in Hotel. Nel pomeriggi visita del Santuario di Fatima: la Cappella delle
Apparizioni, la basilica dove sono sepolti i tre pastorelli e la nuova chiesa dedicata alla S.S Trinità. Visita al museo “Fatima Luce e Pace”, che raccoglie migliaia di oggetti preziosi ed ex voto, tra cui la corona della Madonna con incastonato il proiettile che colpì papa Giovanni Paolo II durante l’attentato del 13 maggio 1981 in piazza S. Pietro. Cena in Hotel. Rosario Internazionale e Fiaccolata presso il Santuario. Pernottamento.

4° Giorno 15 Ottobre : Fatima / Escursione a Tomar
Pensione completa in Hotel. Mattinata libera dedicata alla partecipazione delle funzioni religiose. Nel pomeriggio escursione a Tomar, visita del Castello fortezza e del Convento di Cristo antica sede dei Templari. Rientro a Fatima, cena e pernottamento in Hotel.

5° Giorno 16 Ottobre : Fatima / Coimbra / Porto/ Cagliari
Prima colazione in Hotel. Partenza per Coimbra, visita panoramica della città e proseguimento per l’aeroporto di Porto. Pranzo. Imbarco e partenza per Cagliari con volo diretto. Arrivo e fine dei servizi.

Madonna di Fatima Il Mistero di Fatima
La Madonna di Fatima apparve a tre pastorelli: Lucia Dos Santos, di dieci anni, Giacinta e Francisco Marto, di sette e nove anni, per sei volte, dal 13 maggio al 13 ottobre del 1917. Viene come Madre per richiamare gli uomini alla conversione, alla preghiera e alla penitenza. Lei desidera risparmiare all’umanità i castighi che la minacciano a causa del peccato che ha invaso il mondo. Anche se le apparizioni della Madonna di Fatima sono avvenute circa novant’anni fa, l’appello della Madonna alla conversione e alla preghiera mantiene una attualità straordinaria.
In tutti questi anni abbiamo potuto sperimentare quanto la Madonna sia stata una Mamma che ci ha condotti per mano per liberarci dai pericoli e guidarci sulla retta via, verso il suo Figlio Gesù che è Via, Verità e Vita.
Nostra Signora di Fátima (in portoghese: Nossa Senhora de Fátima) è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù. Fra le apparizioni mariane, quelle relative a Nostra Signora di Fatima sono tra le più famose. Secondo il loro racconto, tre piccoli pastori, i fratelli Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.
Le apparizioni continuarono per un po' di tempo e furono accompagnate da rivelazioni su eventi futuri, in particolare: la fine della prima guerra mondiale a breve; il pericolo di una seconda guerra ancora più devastante se gli uomini non si fossero convertiti; la minaccia comunista proveniente dalla Russia, debellabile solo mediante la Consacrazione della nazione stessa al Cuore Immacolato di Maria, per opera del Papa e di tutti i Vescovi riuniti. A conferma della promessa fatta ai tre pastorelli dalla Madonna riguardo a un evento prodigioso, il 13 ottobre 1917 molte migliaia di persone, credenti e non credenti, riferirono di aver assistito ad un fenomeno che fu chiamato "miracolo del sole". Molti dei presenti, anche a distanza di parecchi chilometri, raccontarono che mentre pioveva e spesse nubi ricoprivano il cielo, d'un tratto la pioggia cessò e le nuvole si diradarono: il disco del sole, tornato visibile, sarebbe roteato attorno a un punto esterno e ad agitarsi, divenendo multicolore e ingrandendosi, come precipitando sulla terra.
I due fratelli Francesco e Giacinta morirono pochi anni dopo, rispettivamente nel 1919 e nel 1920, a causa dell'epidemia di spagnola che in quegli anni fece molte vittime anche in Portogallo. Lucia invece divenne monaca carmelitana scalza, e mise per iscritto nelle sue Memorie gli eventi accaduti a Fatima, così come lei stessa li aveva visti.
Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto. A Fatima è stato edificato un santuario, visitato per la prima volta da papa Paolo VI il 13 maggio 1967, e in seguito anche da papa Giovanni Paolo II, pontefice molto legato agli avvenimenti del luogo, dove si recò più di una volta in pellegrinaggio. Secondo la dottrina cattolica queste apparizioni appartengono alla categoria delle rivelazioni private.

Offerta Pellegrinaggio a Fatima da Napoli Viaggio di 4 giorni dal 1° al 4 Novembre 2019 da 600 €

Pellegrinaggio a Fatima da Napoli
Offerta Pellegrinaggio a Fatima da Napoli in Aereo. Viaggi Religiosi di 4 Giorni & 3 Notti dal 1° al 4 Novembre 2019. Pacchetto Pellegrinaggio comprende voli di Linea da Napoli per Lisbona Sistemazione in Hotel 3 Stelle in Pensione Completa Trasferimenti Visita di Lisbona Assistenza ed Assicurazione da 600 € a persona in camera doppia

Pacchetto Pellegrinaggio a Fatima da Napoli

Categoria Fatima da Napoli
Offerta Pellegrinaggi a Fatima da Napoli
Pacchetto Viaggio Volo Hotel Pellegrinaggi Visite
Destinazione Lisbona Fatima
Partenza da Da Napoli Capodichino
Durata / Data Pacchetto 4 Giorni & 3 Notti dal 1 al 4 Novembre 2019
Servizi inclusi
Guida in Italiano a Lisbona Assistenza Spirituale
Hotel / Trattamento  Hotel 3 Stelle in Pensione Completa
Prezzo a persona
600 € + 30 € Iscrizione

Programma di Viaggio per Fatima & Santiago da Bergamo

1° Giorno Venerdì 1° Novembre 2019 : Napoli / Lisbona / Fatima
Appuntamento con me alle Partenze internazionali dell’Aeroporto di Napoli Capodichino alle 9:40 del mattino in fila presso i Banchi del volo TP 883 della Compagnia Aerea Tap Portugal. Decollo alle 11:40, pasto a bordo, Atterraggio alle 13:50 (ora locale, 1 ora in meno dell’Italia) in Portogallo. Ritiro bagagli ai nastri ed all’Uscita ci attenderà la Guida per il Trasferimento in Bus G.T. a Lisbona dove; dopo un Giro turistico di questa bellissima capitale europea, si visiterà la casa/Chiesa di Sant’Antonio e la vicinissima Cattedrale.
Dopo si raggiungerà a piedi l’ampia e bella Placa do Comercio. Successivamente trasferimento a Fatima. Sistemazione nelle camere, cena
21:30 Rosario
22:15 fiaccolata

2° Giorno Sabato 2 Novembre 2019: Attività Religiose a Fatima
Colazione. Messa in italiano nella Cappella delle Apparizioni alle 8:00 (durata di circa 45min). Incontro con una nostra Guida per la Visita della Cova da Iria, della Basilica della Madonna del Rosario (con le tombe dei Santi Pastorelli Francesco e Giacinta) e della Basilica della Santissima Trinitá ( quella moderna ).
Probabilmente Proiezione Film. Visita del Museo “Fatima luce e Pace” (con la corona dov’è incastrato il proiettile che ha colpito il Papa San Giovanni Paolo II).
13:00 Pranzo.
14.00 ora di riparazione al Cuore Immacolato di Maria, nella Cappellina delle Apparizioni.
Nel pomeriggio si và a piedi a fare la Via Crucis dalla Rotonda di Santa Teresa ad Aljustrele, luoghi delle Apparizioni dell'Angelo, della 4ª apparizione della Madonna e del villaggio dei Pastorelli.
20:00 Cena
21:30 Rosario
22:15 fiaccolata.

3° Giorno Domenica 3 Novembre 2019: Funzioni Religiose a Fatima
Colazione. Alle 8:00 Santa Messa al Santuario o alla Cappellina;
12:30 Pranzo . Pomeriggio libero da dedicare al riposo, alla Preghiera ed agli acquisti di oggetti da far poi benedire. Opzionabile eventuale escursione su richiesta ed a pagamento: Nazarè con la sua meravigliosa spiaggia atlantica: visita all’Igreja Nossa Senhora da Nazaré dove si venera la Madonna del latte, foto panoramiche al Miradouro do Suberco e lì nella piazza dove ci sono ancora donne (con 7 gonne) e uomini con abiti tradizionali che vendono i loro prodotti.
Sulla strada del ritorno devieremo per la visita esterna del Monastero di Batalha.
Se si riesce coi tempi e venisse confermato sosta al Cenacolo di Suor Elvira con relativa testimonianza.
20:00 Cena
21:30 Rosario
22:15 Fiaccolata
Al rientro preparare le valigie e mettere la sveglia per l’indomani mattina non presto ma prestissimo!

4° Giorno Lunedì 4 Novembre 2019: Fatima / Lisbona / Fatima
Rilascio camere con appuntamento in Reception alle 4:00 del mattino, colazione a sacco organizzata dal ns Hotel, Saluto alla Vergine e trasferimento in Autobus per l’Aeroporto di Lisbona dove dovremo esserci max per le 5:00, espletamento delle formalità di imbarco.
Decollo da Lisbona alle 6:55 per Napoli dove atterreremo alle 10:55 ora locale, quindi del nostro orario.

Operativo Voli diretti TAP: Napoli / Lisbona / Napoli

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

1° Novembre

Napoli Capodichino

09:40

Lisbona

11:40

4 Novembre

Lisbona

06:55

Napoli Capodichino

10:55

Madonna di Fatima: Gli appelli del messaggio di Fatima
Madonna di Fatima . Il Mistero di Fatima
La Madonna di Fatima apparve a tre pastorelli: Lucia Dos Santos, di dieci anni, Giacinta e Francisco Marto, di sette e nove anni, per sei volte, dal 13 maggio al 13 ottobre del 1917. Viene come Madre per richiamare gli uomini alla conversione, alla preghiera e alla penitenza. Lei desidera risparmiare all’umanità i castighi che la minacciano a causa del peccato che ha invaso il mondo. Anche se le apparizioni della Madonna di Fatima sono avvenute circa novant’anni fa, l’appello della Madonna alla conversione e alla preghiera mantiene una attualità straordinaria.

In tutti questi anni abbiamo potuto sperimentare quanto la Madonna sia stata una Mamma che ci ha condotti per mano per liberarci dai pericoli e guidarci sulla retta via, verso il suo Figlio Gesù che è Via, Verità e Vita.

Nostra Signora di Fátima (in portoghese: Nossa Senhora de Fátima) è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù.
Fra le apparizioni mariane, quelle relative a Nostra Signora di Fatima sono tra le più famose. Secondo il loro racconto, tre piccoli pastori, i fratelli Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.
Il pellegrinaggio a Santiago De Compostela
Il pellegrinaggio è una pratica devozionale comune a tutte le religioni, e in particolar modo alla religione cristiana cattolica. E’ il viaggio che si compie per recarsi in visita ad un luogo sacro. Nel tempo sono notevolmente cambiate le forme del pellegrinaggio, che un tempo si svolgeva quasi esclusivamente a piedi. Alcune descrivono le origini storiche e religiose del cammino di Santiago ed il suo svilupparsi nell’arco di alcuni secoli, al suo decadere fino alla recente ripresa, che risale agli ultimi decenni.
Possiamo semplicemente rispondere che è l’esperienza che si compie ripercorrendo la strada che porta alla tomba di San Giacomo (ad limina sancti Iacobi), percorsa, dalla fine del primo millennio ad oggi, da milioni e milioni di pellegrini. Lo si percorre generalmente a piedi come il nostro tour che vi proponiamo, in questo ricollegandosi agli antichi pellegrini. Lo si può fare anche in bicicletta, a cavallo, in auto, ma è evidentemente un’altra esperienza. Non è competitivo: non importa a nessuno quanti km si percorrono al giorno, in quanti giorni lo si conclude: dipende dalle proprie condizioni fisiche, ma anche dal proprio carattere, dagli interessi, dalle aspettative che si hanno. Non esistono tappe prefissate e naturalmente l’accesso al cammino è libero: a nessuno si deve chiedere il permesso. E’ un’esperienza semplice da compiere perché il cammino è segnato benissimo ed è provvisto di moltissime strutture nelle quali ristorarsi e passare la notte tipo le nostre pensioni o Hotel convenzionati. Non è assolutamente pericoloso: al contrario il cammino si compie all’interno di una comunità di persone legate da un forte legame di condivisione. Molto difficile che all’interno si inneschino conflitti e dinamiche negative. E comunque in Spagna i pellegrini sono “di casa” da secoli e la loro presenza è accettata con simpatia e cordialità. In definita possiamo dire che il Cammino è una esperienza di vita che può rappresentare un momento importante, che può indicarci che esistono strade nuove da percorrere.

Page 10 of 120