Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli in Aereo Viaggio Religioso di 5 Giorni dal 19 al 23 Agosto 2019 da 520 €

Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli in Aereo. Viaggio Religioso di 5 Giorni & 4 Notti dal 19 al 23 Agosto 2019. Pacchetto viaggio & Pellegrinaggio comprende volo diretto Speciale da Napoli per Lourdes Tarbes Sistemazione in Hotel 3/4 stelle in Pensione Completa Trasferimenti Assistenza Tecnica & Spirituale e Assicurazione da 520 € a persona in camera doppia

Pacchetto Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli con Volo diretto

Categoria

Lourdes da Napoli

Offerta

Pellegrinaggio a Lourdes con volo Diretto Charter da Napoli

Pacchetto Viaggio

Volo diretto Charter da Napoli Trasferimenti Hotel Assistenza

Destinazione

Lourdes

Aeroporto di Partenza

Da Napoli Capodichino

Durata / Data

5 Giorni 4 Notti dal 19 al 23 Agosto 2019

Hotel / Trattamento

Hotel 3/4 Stelle in Pensione Completa

Servizi Inclusi

Assistente Spirituale

Prezzo a persona

520 € Hotel 3* + 30 € Iscrizione + 70 € Tasse Aeroportuali

Programma del Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli con Volo diretto

1° Giorno : Napoli / Lourdes
Ritrovo all'aeroporto di Napoli Capodichino, partenza con volo per Lourdes Tarbes. All'arrivo trasferimento in Bus GT dall'aeroporto all'Hotel. Sistemazione nella camere riservate. Inizio del pellegrinaggio, saluto alla Grotta.

2°/3°/4 Giorno : Permanenza a Lourdes
Pensione completa in Hotel. Partecipazione a tutte le celebrazioni liturgiche: Santa messa internazionale, recita del Santo Rosario alla Grotta, Via Crucis, Processione Eucaristica, Fiaccolata. Visite alle Basiliche, ai luoghi eal museo di S. Bernadette.

5° Giorno : Lourdes / Napoli
Ultimo giorno: Prima colazione in Hotel, saluto alla Grotta, trasferimento in Bus GT dall'Hotel all'aeroporto di Lourdes Tarbes. Partenza con volo per Napoli.

Operativo voli Diretti: Napoli / Lourdes / Napoli

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

19 Agosto

Napoli Capodichino

09:30

Lourdes Tarbes

11:45

23 Agosto

Lourdes Tarbes

12:40

Napoli Capodichino

14:40

Voli Per Lourdes da Napoli 
Nuovi Voli Per Lourdes da Napoli 
Dal Gennaio 2015 una nuova opportunità per tutti i pellegrini che desiderano raggiungere Lourdes dal Sud italia.
Portiamo a conoscenza di tutti i pellegrini che da Gennaio 2015 sono disponibili ( presto saranno pubblicati ) nuovi voli Charter da Napoli e Bari per poter Raggiugnere Lourdes in Aereo con volo diretto.
L'aeroporto che servirà questi nuovi voli charter per Lourdes sarà quello di Pau Pyrenees - situato a circa 50 km da Lourdes ( gli altri aeroporti sono Tarbes 25 km ; Tolosa 175 km)
Una Soluzione comoda e alternativa agli atri 2 aeroporti già operativi da molti anni e che continueranno a servire i voli dall'Italia per Lourdes.
I Nuovi Voli Charter con partenza da Napoli e Bari per Aeroporto di saranno operativi con i primi Voli dal 28 Aprile 2015 fino al 28 Agosto 2015 ed avranno una Cadenza Settimanale.
Lourdes
Lourdes in occitano Lorda, è un comune francese di 15.491 abitanti, situato nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione del Midi-Pirenei.
Nel 1858 il comune di Lourdes assunse grande notorietà, in Francia e all'estero, a seguito delle apparizioni mariane di cui sarebbe stata spettatrice la giovane contadina Bernadette Soubirous, poi canonizzata. Nei decenni successivi la città divenne una delle più importanti mete di pellegrinaggi e turismo religioso ed oggi accoglie circa sei milioni di visitatori ogni anno provenienti da ogni angolo del mondo. Tale flusso ha convertito Lourdes nel secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi, e nel terzo polo internazionale del cattolicesimo. Nel 2011 la città è divenuta anche la seconda località con più capienza alberghiera di Francia, sempre dopo Parigi.
Le apparizioni della Vergine Bernadette a Lourdes
Lourdes tra il 1890 e il 1900. Agli inizi dell'Ottocento, la città si presentava ancora come una grande borgata rurale, nonostante il sempre maggior numero di abitanti che nel primo trentennio del XIX secolo oscillava fra i 2.700 e i 3.800. Particolarmente redditizio era a Lourdes l'allevamento di maiali cui si dedicava una parte non trascurabile della popolazione. Nel 1841 la città raggiunse e superò i 4.000 residenti e si avviava a divenire un grosso centro di produzione e smercio di carni e di prodotti agricoli. Quindici anni più tardi si produssero tuttavia avvenimenti che avrebbero per sempre cambiato la fisionomia di Lourdes, che si convertì, in pochi decenni, in uno dei massimi centri mondiali del cattolicesimo e in una delle più importanti mete turistiche di Francia e del mondo. Il giorno 11 febbraio 1858, una contadinella, Bernadette Soubirous riferì di aver visto, in una grotta ai bordi del Gave de Pau una signora in bianco che si sarebbe presentata a lei come l'Immacolata Concezione. L'apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il 16 luglio. Nel frattempo un numero sempre maggiore di fedeli residenti in città o provenienti dai paesi vicini iniziò a frequentare la grotta, fino a quando, per ordine delle autorità locali questa non venne chiusa con dei travi di legno. Nell'ottobre di quello stesso anno, grazie anche all'intervento dell'imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III, le barriere vennero rimosse e la grotta riaperta al pubblico. Le apparizioni della Vergine Maria a Bernadette furono formalmente riconosciute dalla Chiesa Cattolica nel 1862.
Lourdes Polo primario del cattolicesimo
Nel 1862 le apparizioni furono riconosciute ufficialmente dal vescovo di Tarbes e ancor prima della fine dell'anno iniziarono i lavori di costruzione di una cappella, incorporata alcuni anni più tardi nella basilica dell'Immacolata Concezione (basilique de l'Immaculée Conception), edificata fra il 1866 e il 1871 sopra la grotta dove Bernadette era entrata in contatto con la Vergine. Alla fine del XIX secolo si procedette alla costruzione di una seconda basilica, quella di Nostra Signora del Rosario (Nôtre Dame du Rosaire), (1883-1889) al di sotto della precedente. Nel frattempo si procedeva ad una profonda ristrutturazione urbanistica della cittadina che prese l'avvio con l'apertura del Boulevard de la Grotte (1879-1881) e con la demolizione di alcuni fabbricati pubblici e di culto considerati di scarso pregio architettonico o inadeguati, come la vecchia chiesa parrocchiale, sostituita fra gli ultimi anni dell'Ottocento e i primi del Novecento da un edificio più capiente e rappresentativo. Nel 1866 entrò in servizio una stazione ferroviaria capolinea della tratta Tarbes-Lourdes appositamente costruita per facilitare lo spostamento di fedeli dal capoluogo dipartimentale a Lourdes. Un servizio di tram dalla stazione alle basiliche fu inaugurato nel 1899. Intenso fu anche lo sviluppo delle strutture turistiche locali con la costruzione di alberghi, ristoranti e case di accoglimento per pellegrini, gestite generalmente da istutuzioni e ordini religiosi. Fra i primi grandi alberghi edificati a Lourdes ricordiamo il Grand Hotel de la Grotte (anni settanta dell'Ottocento) e il Grand Hotel Moderne (1896) entrambi in stile eclettico, tipico dell'architettura francese dell'epoca. Tale sviluppo si intensificò nei primi decenni del Novecento, traendo impulso dalla beatificazione (1925) e successiva canonizzazione (1933) di Bernadette Soubirous. Nel 1948 venne aperto, a 9 km dal centro cittadino, l'aeroporto di Tarbes-Ossun-Lourdes (oggi conosciuto come Tarbes-Lourdes-Pyrénées), ripetutamente ampliato e ristrutturato, con un traffico di passeggeri di oltre 670.000 unità nel 2008. Nel 1956 - 1957 fu edificata la terza basilica del Santuario di Lourdes, dedicata a papa Pio X e inaugurata da Angelo Giuseppe Roncalli nel marzo 1958, in occasione del centenario delle apparizioni della Vergine a Santa Bernadette. La basilica, gravemente danneggiata durante la inondazione provocata dallo straripamento del Gave de Pau nel giugno 2013, è stata riaperta al pubblico due mesi più tardi, grazie al lavoro di migliaia di volontari accorsi a Lourdes da ogni parte del mondo. Oggi si calcola che giungano annualmente a Lourdes circa sei milioni di visitatori l'anno gran parte dei quali sono pellegrini ma anche semplici turisti attratti dall'incanto della città, dalla rigogliosa natura che la circonda, dalla bellezza dei vicini Pirenei. Vengono inoltre organizzati treni speciali attraverso una apposita organizzazione internazionale, Le train blanc, per il trasporto dei malati e dei diversamente abili da varie città francesi ed estere. Tale flusso di visitatori ha da tempo convertito Lourdes nel secondo grande centro della cristianità d'Europa, dopo il Vaticano, e nella seconda città francese per numero di presenze e capienza alberghiera.
Nostra Signora di Lourdes (o Nostra Signora del Rosario o, più semplicemente, Madonna di Lourdes) è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria in rapporto ad una delle più venerate apparizioni mariane.
Il nome della località si riferisce al comune francese di Lourdes, nel cui territorio - tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858 - la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni di una "bella Signora" in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle. « Io scorsi una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla sui piedi » Questa immagine della Vergine, vestita di bianco e con una cintura azzurra che le cingeva la vita, è poi entrata nell'iconografia classica. Nel luogo indicato da Bernadette come teatro delle apparizioni fu posta nel 1864 una statua della Madonna. Intorno alla grotta delle apparizioni è andato nel tempo sviluppandosi un imponente santuario. Attorno al luogo di culto si è ampliato successivamente un importante movimento di pellegrini. Si calcola che oltre settecento milioni di persone abbiano visitato Lourdes.
La Chiesa e le apparizioni mariane ( Lourdes )
In generale, le apparizioni mariane sono considerate dalla Chiesa cattolica come rivelazioni private, ed esse non aggiungono nulla di nuovo e di diverso alla fede rivelata che deve essere considerata piena e completa in Cristo[4] ad opera degli apostoli. La Chiesa può dare un riconoscimento formale (che per le apparizioni di Lourdes fu dato nel 1862), a condizione che esse non contengano nulla di contrario, e nemmeno di ambiguo e di dubbio, riguardo alla fede rivelata. Tuttavia, riconosciute come tali dopo un prudente giudizio, coloro che le hanno ricevute direttamente debbono senza alcun dubbio inchinarsi con rispetto dinanzi ad esse. I teologi discutono se questa adesione debba essere in essi un atto di fede divina; l'opinione affermativa sembra più accettabile.
Il santuario ( Lourdes )
La spianata di fronte alla basilica di N.S. del Rosario
Per approfondire, vedi Santuario di Nostra Signora di Lourdes. Sono tre le basiliche principali del santuario di Lourdes; in ordine di data di costruzione e con capienza crescente vi sono: la basilica dell'Immacolata Concezione, la basilica di Nostra Signora del Rosario, posta sotto alla precedente, e la basilica di San Pio X (detta anche basilica sotterranea). La facciata della Basilica del rosario presenta dei mosaici di Marko Ivan Rupnik e del Centro Aletti, raffiguranti i Misteri della Luce. Inaugurati l'8 dicembre 2007, sono stati dedicati a Giovanni Paolo II in occasione dell'apertura del Giubileo per il 150º anniversario delle apparizioni.
Oltre alle tre basiliche, al di là del fiume, davanti alla grotta c'è la tenda e cappella dell'adorazione. La tenda è situata nel fondo della prateria. La cappella situata nella prateria, sul lato sinistro della chiesa di Santa Bernadette, ha una capienza di 130 persone circa. Il santuario di Lourdes è particolarmente associato alla speranza di ottenere guarigioni miracolose, ed è pertanto meta di un grande numero di fedeli infermi. In Italia vi sono varie associazioni di volontari, l'UNITALSI, l'OFTAL, l'A.M.A.M.I. (Associazione mariana assistenza malati d'Italia) e lo SMOM (Sovrano militare Ordine Di Malta), che organizzano il trasporto e l'assistenza degli ammalati a bordo di treni e aerei convenientemente attrezzati. Dal 1958 si svolge annualmente il Pellegrinaggio militare internazionale, che riunisce migliaia di fedeli che lavorano in "divisa" al servizio degli altri.
Processione pomeridiana degli ammalati intorno al Santuario
Secondo i credenti, per invocare la guarigione è particolarmente efficace il rito dell'immersione nelle piscine, appositamente realizzate, riempite con l'acqua che sgorga dalla sorgente presso la grotta delle apparizioni. La stessa sorgente alimenta anche le fontane, dalle quali i pellegrini bevono l'"acqua di Lourdes", riempiendone bottiglie e taniche da portare a casa.
Dal 1905 è in funzione presso il santuario il Bureau médical (ufficio medico), che raccoglie le segnalazioni di presunte guarigioni miracolose, per valutarne, attraverso successivi e accurati accertamenti, esclusivamente l'aspetto medico. Solo alla fine dell'iter medico-legale, che può durare anche anni, eventualmente e per alcuni casi, il Bureau trasmetterà il dossier al vescovo competente, per la successiva fase della valutazione canonica, che potrebbe portare (ove ce ne siano le condizioni) alla dichiarazione formale di guarigione miracolosa. A tutto il 2014 solo 69 casi di guarigione non altrimenti spiegabili sono stati riconosciuti ufficialmente dalla Chiesa cattolica come «miracolosi», il più recente dei quali nel 1989.
Riguardo alle guarigioni miracolose ebbe a dire Anatole France: «Vedo tante stampelle, ma nessuna gamba di legno», riferendosi agli ex voto lasciati dai pellegrini. Émile Zola fu altresì testimone delle guarigioni di Marie Lebranchu e Marie Lemarchand, due dei miracoli poi riconosciuti ufficialmente, casi che il dottor Boissarie, a capo del Bureau médical, presentò allo scrittore. Tuttavia Zola scrisse poi un libro scettico su Lourdes, nel quale tra gli altri fece riferimento, con altro nome, ai casi della due donne, facendole però morire nel racconto. La distorsione degli eventi fu denunciata pubblicamente da Boissarie. Secondo la Chiesa, i miracoli e le guarigioni sono segni della provvidenza divina, funzionali alla conversione e alla fede, e non alla semplice risoluzione di problemi di salute.

Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)

La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)

L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)

Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30)

Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)

Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)

Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE (Tutti i giorni in vari orari)

E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)

Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI (Tutti i giorni)

Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO (Sempre, giorno e notte)

Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.

Pellegrinaggio a Medjugorje da Napoli in Aereo Viaggio Religioso di 4 Giorni dal 15 al 18 Luglio 2019 da 490 €

Apparizione Mensile a Medjugorje Partenza da Napoli in Aereo
Offerta Viaggio a Medjugorje da Napoli Partenza con Volo di Linea per Spalato. Viaggio religioso di 4 Giorni & 3 Notti dal 15 al 18 Luglio 2019. Pacchetto Pellegrinaggio comprende volo di Linea da Napoli Capodichino per Spalato Sistemazione in Hotel 4 Stelle in pensione completa Trasferimenti Visite Guidate Assistenza ed Assicurazione da
 490 € a persona in camera doppia


Pacchetto Pellegrinaggio Medjugorje da Napoli Capodichino

Categoria

Medjugorje da Napoli

Offerta

Pellegrinaggio a Medjugorje Partenza da Napoli

Pacchetto Pellegrinaggio

Volo da Napoli Transfer Hotel Pellegrinaggio Assistenza

Destinazione

Medjugorje Spalato

Aeroporto di Partenza

Da Napoli Capodichino

Data

Dal 15 al 18 Luglio 2019

Durata

4 Giorni / 3 Notti

Hotel / Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Servizio incluso

Guida a Medjugorje

Prezzo a persona

490 € + 50 € Tasse Aeroportuali + 30 € Iscrizione

Programma Pellegrinaggio Medjugorje da Napoli Capodichino

1° Giorno : Napoli / Spalato / Medjugorje
Partenza con Volo di Linea da Napoli Capodichino per Spalato. Assistenza in aeroporto e trasferimento con pullman gran turismo in Hotel. Assegnazione delle camere, pomeriggio a disposizione per attività religiosa a Medjugorje. Rientro in Hotel cena con bevande e pernottamento.

2° Giorno : Funzioni Religiose a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Durante la permanenza a Medjugorje, oltre alle varie liturgie proposte dalla parrocchia, saranno organizzati incontri con i veggenti o con alcune comunità presenti sul luogo. Saranno inoltre proposte le salite al Podbrdo, il colle delle prime apparizioni, e al Krizevac, il monte della grande Croce e momenti di riflessione comunitaria.

3° Giorno : Celebrazione Religiose a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Seguendo la liturgia del Parrocchia di San giacomo si visiterà la collina del Podbrodo con la recita del Santo Rosario, il monte Krizevac  Adorazione Eucaristica  e visite alle comunità presenti a Medjugorje: Comunità Cenacolo, Macino Selo, Villaggio della Madre, " la Famiglia Ferita". Sarà organizzata una testimonianza secondo la disponibilità delle Veggenti presenti a Medjugorje. Pomeriggio libero per dedicarsi alle attività religiose. Cena con bevande in Hotel a Medjugorje e pernottamento.

4° Giorno : Medjugorje / Spalato / Napoli
Prima colazione in Hotel a Medjugroje, e partenza in pullman gran turismo in aeroporto. Partenza con Volo di Linea da Spalato per Napoli capodichino.

Operativo Voli di Linea: Napoli / Spalato / Napoli

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

15 Luglio

Napoli Capodichino

17:05

Spalato

18:10

18 Luglio

Spalato

18:05

Napoli Capodichino

19:00

Medjugorje la città dei pellegrinaggi
Medjugorje: la città dei pellegrinaggi Preghiere Grazie miracoli e delle apparizioni
Medjugorje è la città dei pellegrinaggi miracoli, dei pellegrini. questa piccola cittadina situata in Bosnia, è una destinazione molto frequentata dei pellegrini da tutto il mondo. Merito della religione cattolica e dei miracoli avvenuti che hanno reso questo posto un vero e proprio santuario di pellegrinaggi. Ogni anno sono milioni dei pellegrini viaggiatori che vanno a Medjugorje La fama di andare a Medjugorje è dovuta alle Visioni Mariane alle apparizioni della Madonna. La Madonna di Međjugorje, detta anche Regina della Pace è l'appellativo con cui viene chiamata dai credenti la venerata Maria, madre di Gesù, in seguito ad alcune apparizioni, queste apparizioni mariane sarebbero tuttora in atto. I veggenti affermano di aver ricevuto la prima apparizione della Vergine Maria il 24 giugno 1981. Per questo motivo Međjugorje è diventata meta di numerosi pellegrinaggi. A Medjugorje ci sono tante strutture alberghiere turistiche Hotel pensioni. potrete trovare di tutto e di più, a seconda dei vostri desideri obiettivi e budget. ci sono hotel pensioni low cost a prezzi economici e bassi
Come andare a Medjugorje
Sono diversi i mezzi di trasporto che potete utilizzare per arrivare a Medjugorje. Si puo andare in bus in nave o in aereo. Esistono collegamenti diretti da tutta l’Italia da Roma dalla Sardegna da Milano da Bergamo da Napoli da Bari da Torino da Bologna dalla Sicilia con voli diretti di linea charter per Spalato o Mostar. Esistono anche viaggi organizzati dalle agenzie di viaggi e Tour Operator per chi desidera viaggiare in gruppo ed acquistare Pacchetti pellegrinaggi volo Hotel transfert guida  visite ed assistenza

Aiosardegna é un Tour Operator che Organizza Pellegrinaggi a Medjugorje con Partenze da Napoli
Medjugorie 24 Giugno 1981
Tutto ha inizio nel tardo pomeriggio sulla collina del Podbrdo presso Bijakhvici, una bianca figura apparve immersa in una nube luminosa a 6 ragazzi del luogo. L’immagine era di una grande signora con uno splendido abito grigio. La visione si ripete nei giorni successivi e la signora dice di essere la “Regina della Pace”. E’ un annuncio di luce, di speranza, promessa di protezione La gente comincia ad accorrere sempre più numerosa, inizialmente spinta dalla curiosità, poi dal desiderio di preghiera e di fede. La reazione del regime comunista non tarda a farsi sentire cerca subito di bloccare ogni manifestazione religiosa perseguita i veggenti, il parroco padre Jozo viene arrestato e vengono usati metodi molto duri e spietati per impedire, intralciare, senza tuttavia riuscire a spegnere tanto entusiasmo. E tutto quello che sta accadendo ben presto si allarga, iniziano i primi pellegrinaggi gli arrivi di massa da tutto il mondo, i raduni di preghiera. La chiesa mantiene una posizione di attesa su questi fenomeni, senza pronunciarsi ufficialmente. Un pronunciamento definitivo lo si avrà ad apparizioni concluse. Dal 1981 ad oggi, i veggenti hanno continuato ad avere visioni, anche se non vivono più tutti a Medjugorie. I sei veggenti sono: Marja Pavlovic, Vicka Ivankovic, Mirjana Dracicevic, Ivanka Ivankovic, Ivan Dragicevic e Jakov Colo. La signora, a dire dei veggenti, invita la conversione, alla preghiera, alla pace
I dieci segreti della Madonna a Medjugorje
Secondo quanto riferito dai veggenti, la Madonna avrebbe comunicato loro «dieci segreti», affidando a Mirijana Dragićević il compito di rivelarli al mondo tre giorni prima del loro verificarsi, utilizzando come portavoce il padre francescano Petar Ljubicic. Per quanto riguarda modo, tempi e luoghi della loro realizzazione, i veggenti hanno ovviamente mantenuto il riserbo, ma sarebbero noti alcuni elementi di contorno. Riferendosi ai segreti, dice Mirjana che rivelerà a padre Petar «cosa succederà e dove dieci giorni prima che accada». Entrambi trascorreranno «sette giorni nel digiuno e nella preghiera», poi il francescano, tre giorni prima, dovrà rivelare al mondo quanto appreso. I segreti sarebbero scritti su di un foglio speciale, di materiale sconosciuto, dove la scrittura non si vede: il testo di ogni segreto diventerebbe visibile anche a padre Petar al momento opportuno. I primi due segreti conterrebbero degli «ammonimenti», il terzo riguarderebbe un «segno» visibile sulla collina del Podbrdo, gli altri sette annuncerebbero dei «castighi».
Secondo i veggenti, la Madonna avrebbe poi richiamato l'attenzione sulla necessità della conversione, aggiungendo che, dopo la realizzazione dei segreti, ci sarebbe un «tempo di pace». Nel messaggio del 28 febbraio 1984, inoltre, la Madonna avrebbe anticipato un tema, ripreso più volte nei messaggi successivi: «Non preoccupatevi per il futuro. Limitatevi a pregare e io, vostra Madre, mi prenderò cura di tutto il resto».
Messaggi della Madonna di Medjugorje

A Medjugorje (Čitluk, Bosnia-Erzegovina) già da tempo sei testimoni affidabili, sotto giuramento, hanno continuato caparbiamente a testimoniare che dal 24 giugno 1981 fino ad oggi la Beata Vergine Maria o, come la chiama qui la gente, Gospa, la Madonna, appare loro quasi quotidianamente.
Messaggi speciali
Abbiamo detto che, oltre ai cinque messaggi che sin dall'inizio la Vergine ha consegnato a tutto il mondo, Ella ha iniziato, dall' 1 marzo 1984 [O] , ogni mercoledi e tramite Marija Pavlović, a consegnare altri messaggi per la parrocchia di Medjugorje e per i pellegrini che si recano a Medjugorje. La Madonna quindi ha scelto non solo i veggenti, ma anche tutta la parrocchia ed i pellegrini come Suoi testimoni e collaboratori. Tutto questo è evidente nel Suo primo messaggio, in cui dice: "Io ho appositamente scelto questa parrocchia ed intendo guidarla". Ha confermato tutto questo in un'altra occasione dicendo: "Ho scelto in modo particolare questa parrocchia che mi è più cara delle altre e vi ho dimorato con piacere quando l'Altissimo mi ha mandata" ( 21 marzo 1985 ). La Madonna ha fornito anche una motivazione per questa scelta: "Tornate alla parrocchia, questo è il mio desiderio. Così che possano farlo anche tutti coloro che vengono qui" ( 8 marzo 1984 ). "Vi prego, tutti voi che appartenente a questa parrocchia, vivete i miei messaggi" ( 16 agosto 1984 ) . E' necessario che innanzitutto i parrocchiani ed i pellegrini divengano testimoni delle Sue apparizioni e dei Suoi messaggi così che poi, insieme ai veggenti, possano realizzare i Suoi piani di conversione del mondo e riconciliazione con Dio.

Pellegrinaggio in Egitto Il Cairo e Caterina Partenza da Cagliari Tour Culturale di 4 Giorni

Pellegrinaggio in Egitto tour culturale a Partenza da Cagliari. Viaggio Religioso di 5 Giorni e 4 Notti tutto l'anno. Pacchetto Pellegrinaggio comprende Voli di Linea da Italia per Cairo  Sistemazione in Hotel 3*/4* trattamento di Pensione Completa Trasferimenti Accompagnatore tutto il Pellegrinaggio Visite Guidate e Assicurazione 

 

 

 

Giorno 1 : ITALIA - IL CAIRO.
Partenza per il Cairo. All’arrivo al Cairo disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in albergo. Sistemazione nelle camere riservate cena e pernottamento.


Giorno 2 : IL CAIRO.
Prima colazione a buffet in albergo. Mattinata dedicata alla visita delle Piramidi di Giza e della Sfinge. Le Piramidi di Giza erano considerate dagli antichi una delle sette meraviglie del mondo e ancora oggi stupiscono e affascinano per la loro possente mole. Il viso enigmatico della grande Sfinge e l'elegante e armonioso Tempio a Valle della Piramide di Chefren concluderanno il programma di visite.Visita del Quartiere Copto del Cairo: si visiteranno il Museo Copto, la chiesa El Moallaqa (denominata “la sospesa”), e la Sinagoga di Ben Ezra, unico vestigio del quartiere ebraico.
Proseguimento del tour con la visita alla chiesa di Santa Barbara, ed alla chiesa di San Sergio di stile bizantino ( la tradizione racconta che fu costruita sulla casa che avrebbe ospitato la Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto).
Seconda colazione in ristorante. visita del Museo Egizio del Cairo Il Museo Egizio del Cairo è il primo e il più importante del mondo. Articolato su due livelli, contiene un numero incalcolabile (si parla di oltre 100.000) di pregiatissimi esempi dell'arte egizia di tutte le epoche, dal predinastico al periodo greco-romano. La visita, nell'ambito del tempo disponibile, prenderà in esame i pezzi più rappresentativi: dell'Antico Regno, dalla Tavolozza di Narmer, il primo faraone, alle celeberrime statue del Sindaco del Villaggio, dello Scriba, della coppia Rahotep/Nofret; del Nuovo Regno, dall'arte rivoluzionaria che fiorì sotto il regno del faraone "eretico" Akhenaton (famoso il bellissimo ritratto della regina Nefertiti) ai tesori ritrovati nella tomba di Tutankhamon, ai reperti delle tombe reali di Tanis.


Giorno 3 : Il CAIRO – Suez- Mt. Sinai.
Partenza dal cairo nel deserto del Sinai. Dal Cairo si attraversa il canale di Suez. sosta all’ oasi di Ayoun Moussa (le sorgenti di Mosè) durante la quale sarà proposto un momento di preghiera e di meditazione.
Il percorso proseguirà passando per il Wadi Gharandel, sino ad arrivare all’oasi di Feran. Pranzo durante il Tour.All’arrivo a Santa Caterina sistemazione nelle camere riservate, cena e pernottamento.


Giorno 4 : Mt. Sinai – Taba
Con partenza tra l’una e le due di notte, muniti di torcia elettrica, si effettuerà la salita a piedi del Monte della Teofania (2.200 m.), dove Mosè ricevette le Tavole della Legge, per arrivare in cima prima dell’alba. Dalla cima della montagna si potrà assisterete al sorgere del sole sul deserto, uno spettacolo di straordinaria bellezza e unico al mondo.
Dopo la discesa, prima colazione in albergo e visita al Monastero di Santa Caterina.
Proseguimento per Taba, sul Mar Rosso

 

 

 

LE STRUTTURE PREVISTE

Al Cairo - Hotel Radisson Blu 4 *
A Santa Caterina - St. Catherine Village 3*

 

 

Pellegrinaggio in Egitto Partenza da Cagliari Tour Culturale di 5 Giorni

Pellegrinaggio in Egitto tour culturale a Partenza da Cagliari. Viaggio Religioso di 5 Giorni e 4 Notti tutto l'anno. Pacchetto Pellegrinaggio comprende Voli di Linea da Italia per Cairo  Sistemazione in Hotel 3*/4* trattamento di Pensione Completa Trasferimenti Accompagnatore tutto il Pellegrinaggio Visite Guidate e Assicurazione 

 

 

1° Giorno : ITALIA / IL CAIRO
Partenza per Cairo. All'arrivo al Cairo delle formalita doganali e transferimento in albergo. Sistemazione nelle camere risevate cena e pernottamento

2° Giorno : IL CAIRO 
Prima colazione a buffet in albergo. Mattina dedicata alla visita delle Piramidi di Giza Sfinge. Le piramidi di Giza eranno considerate dagli antichi una delle sette meraviglie del mondi e ancora oggi stupiscono e affascinano per loro pressente mole. Il viso enigmatico della grnade Sfirge e l'elegante e armorioso Tempi a Valle della Piramide di Chefren concluderanno il programma di viste. Visita del Quartiere Copto del Cairo: il Museo Copto, la Chiesa El Moallaqa(denomunata "la sospesa") , e la Sinagoga di Ben Erza , unico vestigio del quartiere ebraico.Proseguimento del tour con la visita alla chiesa di Santa Barbara , ed alla chiesa di San Sergio di stile bizantino( la tradizione racconta che fu scostruita sulla casa che avrebbe ospitato la Sacra Famiglia durante la fuga in Egitto) Seconda colazione in ristorante.Visita del Museo Egizio del Cairo il Museo Egizio del Cairo e il primo e il piu Importante del mondo. Articolato du due livelli, contiene un numero incalcolabile(si parla di oltre 100.000) di pregiatissimi esempi dell'arte egizia di tutte le epoche, del predinastico al tempo greco-romano. La visita, ne;;'ambito del tempo disponibile, prendera in esame i pezzi piu rappresentativi: dell' Antico Regno , dalla Tavolonzza di Narmer, il primo faraone, alle celeberrime statue del Sindaco del Villaggio, dello Scriba, della coppia Rahotep/Nofret: Del Nuovo Regno, Deall'arte rivoluzionaria che fiori sotto il regono del faraone 'eretivo' Akhenaton (famoso ibellissimo ritratto della regina Nefertiti) ai tesori ritrovati nella tomba di Tutankhamon, ai reperti delle tombe reali di Tanis


3° Giorno :IL CAIRO/ ZAAFARANA/ SOKHNA
Partenza per Zafarana nella regione del Mar Rosso, visita i piu antichi monasteri cristiani in Egitto e nel mondo intero, Monastero di S. Antonio. Si tratta di uno dei piu antichi monasteri del mondo, e stata fondata dei seguaci di S.Antonio, che e considerato il primo monaco. Una dei monasteri piu importanti in Eggito e ha fortemente influenzato la formazione di diversi istituti di copti, e ha promosso il monachesimo in generale. Diversi patriarchi sono stati tirati dal monastero di San Paolo. Si trova a circa 155 km a sud est di Cairo. Il monastero e conosciuto anche come il Monastero delle Tigri. E'stata fondata sopra la grotta dove San Paolo eremita vissuto per 80 anni. Transferimento in hotel a Sokhna, cena e pernottamento.



4° Giorno : SOKHNA/SUEZ-MT.SINAI
Partenza da Skhna del deserto del Sinai. Dal Cairo si attraversa il canale di Suez. sosta all' oasi di Ayoun Moussa( le sorgenti di Mose) durante la quale sara proposto un momento di preghiera e di meditazione. Il percorso proseguira passando per il Wadi Gharandel, sino ad arrivare all'oasi di Feran. Pranzo durante il Tour. All'arrivo a Santa Caterina sistemazione nelle camera riservate, cena e pernottamento.

 

 5° Giorno : MT.SINAI/TABA
Con partenza tra l'una e le due di notte, muniti di torcia elettrica si effettuera la salita a piedi del Monte della Teofania(2.200 m) , dove Mose ricevette le Tovole della Legge , per arrivare in cima prima dell'alba. Dalla cima della montagna si potra assisterete al sorgere del sole sul deserto, uno spettacolo di straordinaria bellezza e unico al mondo. Dopo la Discresa, prima colozione in albergo e visita al Monastero di Santa Caterina. Prosegiumento per Taba, sul Mar Rosso



 STRUTTURE PREVISTE

 

Al Cario -  Hotel Radisson Blu 4*
Zafaarana - St. Paul Guest House 3*
A Santa Caterina - St. Catherine Village 3*

 

 

 

San Giovanni Rotondo da Olbia con L'incoronata a Foggia, Monte Sant'Angelo e Pietrelcina Pacchetto Pellegrinaggi di 4 Giorni dal 29 Agosto al 1 Settembre 2019 da 450 €

Padre Pio dalla Sardegna. Pellegrinaggi a San Giovanni Rotondo e Monte Sant'Angelo Partenza con volo diretto da Olbia per Bari. Pacchetti Pellegrinaggi di 4 Giorni 3 Notti dal 29 Agosto al 1 Settembre 2019 Sistemazione in Hotel 3 Stelle in pensione completa Visite da  450 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a San Giovanni Rotondo da Olbia

Categoria

Pellegrinaggio San Giovanni Rotondo dalla Sardegna

Paccetto Viaggio

Volo Trasferimenti Pellegrinaggi Visita Monte Sant’Angelo

Offerta

Pacchetto pellegrinaggi a San Giovanni Rotondo da Olbia

Destinazione

Bari - San Giovanni Rotondo - Monte Sant'Angelo - Pietrelcina- Foggia

Partenza

Da Olbia Costa Smeralda

Data Durata

4 Giorni 3 Notti dal 29 Agosto 1 Settembre 2019

Hotel / Trattamento

Hotel 3 Stelle Pensione Completa bevande incluse

Prezzo a Persona

450 € + 20 € Iscrizione

N.B: Il prezzo dell'offerta è calcolato in base ai costi dei voli al momento della pianificazione del viaggio, al momento delle conferme sarà necessario da parte dell'organizzatore confermare la quota o chiedere degli adeguamenti volo. Il viaggio è confermato al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti.

Programma Pellegrinaggio San Giovanni Rotondo da Olbia

1° Giorno : Olbia / San Giovanni Rotondo
Incontro dei Sig.ri partecipanti all’aeroporto di Olbia due ore prima della partenza. Disbrigo delle procedure di imbarco e partenza con volo Volotea diretto per Bari delle ore 19:20. Arrico previsto alle ore 20:45. Ricongiungimento del gruppo proveniente da Cagliari e trasferimento per San Giovanni Rotondo. Arrivo  e sistemazione nelle camere in Hotel. Cena e e pernottamento. In serata, partecipazione facoltativa alla fiaccolata del sabato sera. Serata libera.

2° Giorno : San Giovanni Rotondo / Monte Sant'Angelo
Pensione completa in Hotel. Mattinata dedicata alla partecipazione di attività spirituali. Partecipazione facoltativa alla via Crucis con Gino e Lucia, figli spirituali di Padre Pio. Nel pomeriggio visita alla grotta dell'Arcangelo Michele a Monte Sant'Angelo. Rientro a San Giovanni Rotondo in serata, cena e pernottamento. Serata libera.

3° Giorno : San Giovanni Rotondo / Foggia 
Pensione completa in hotel. In mattina partenza per la  Basilica del Santuario della Madre di Dio Incoronata a Foggia. Rientro in hotel pranzo. Nel pomeriggio, partecipazione facoltativa alla Via Crucis con Gino e Lucia, Figli spirituali di Padre Pio. A Seguire tempo libero per attivita individuali. In serata, rientro in hotel, cena e pernottamento. Partecipazione libera alla fiaccolata del sabato sera

4° Giorno : San Giovanni Rotondo / Pietrelcina/ Roma FCO/Olbia
Prima colazione in Hotel. Al mattino, trasferimento per Pietrelcina delizioso paesello d'altri tempi, dove la vita di San Pio Bambino viene percepita e vissuta da tutti i pellegrini. Pranzo in ristorante. A seguire, trasferimento per l'aeroporto di Roma - Fiumicino.Arrivo, disbrigo delle pratiche d'imbarco e partenza con volo Meridiana per Olbia - Costa Smeralda delle 21:30 con arrivo previsto alle ore 22:25. Fine dei nostri servizi.

 

 

Operativo Voli di Linea: Olbia - Bari / Roma FCO - Olbia

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

29 Agosto

Olbia

19:20

Bari Palese

20:45

1 Settembre

Roma Fiumicino

21:30

Olbia

22:25

Benvenuti a San Giovanni Rotondo
Benvenuti in uno degli angoli più belli del Gargano
Benvenuti a San Giovanni Rotondo, una meravigliosa città del Parco Nazionale del Gargano, collocata tra Monte Calvo, Monte Castellana e Monte Nero, dove è possibile godere di uno splendido panorama sul Tavoliere e sul Golfo di Manfredonia.
Nel centro storico di San Giovanni Rotondo, con le antiche vie, vicoli, piazze e mugnali si scorgono i percorsi di storia di vita quotidiana di un popolo, le cui tradizioni sono ancora oggi presenti.
La festa religiosa più “importante” è quella di Santa Maria delle Grazie che ricorre nei giorni 8-9-10 settembre durante il quale il quadro, di pregiata fattura, della Madonna delle Grazie sito presso l'omonimo Convento dei frati Cappuccini, dove è vissuto Padre Pio, viene portato in paese presso la Chiesa Matrice il 31 agosto e vi rimane fino al 10 settembre
Il santo patrono è San Giovanni Battista, venerato nel giorno 24 giugno.

La chiesa di Padre Pio da Pietrelcina San Giovanni Rotondo
La nuova chiesa del pellegrino commissionata a Renzo Piano è stata inaugurata in onore del santo più venerato nel mondo
Nel 1959, Padre Pio, con l'inaugurazione della chiesa "grande" di Santa Maria delle Grazie, bonariamente si rivolse ai suoi confratelli dicendo loro che avevano realizzato una "scatoletta di fiammiferi". La nuova chiesa del pellegrinaggio commissionata a Renzo Piano, è stata la risposta dei frati alle necessità dei fedeli che ogni anno affollavano a milioni la Chiesa di Santa Maria delle Grazie. La costruzione della Chiesa, iniziata nel 1994, si è conclusa il 1° luglio 2004, dopo circa dieci anni dall’inizio dei lavori e dedicata a San Pio da Pietrelcina.
La dedicazione della chiesa è stata celebrata dal vescovo di Mafredonia e San Giovanni Rotondo, Mons. Domenico Umberto D’Ambrosio, assistito da 7 diaconi e coadiuvato da circa 150 tra cardinali e vescovi e 500 preti. Uno spettacolo incredibile di gente che oltre ai chierici calcolava circa 20.000 persone. L'opera si sviluppa su una superficie di circa 9.200 mq. con una capacità di 7.000 posti a sedere, ma nelle grandi occasioni il grande sagrato può ospitare circa 30.000 fedeli.

Offerta Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli in Aereo Viaggio Religioso di 4 Giorni dal 13 al 16 Agosto 2019 da 480 €

Offerta Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli in Aereo. Viaggio Religioso di 4 Giorni & 3 Notti dal 13 al 16 Agosto 2019. Pacchetto viaggio & Pellegrinaggio comprende volo diretto Speciale da Napoli per Lourdes Tarbes Sistemazione in Hotel 3/4 stelle in Pensione Completa Trasferimenti Assistenza Tecnica & Spirituale e Assicurazione da 480 € a persona in camera doppia

Pacchetto Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli con Volo diretto

Categoria

Lourdes da Napoli

Offerta

Pellegrinaggio a Lourdes con volo Diretto Charter da Napoli

Pacchetto Viaggio

Volo diretto Charter da Napoli Trasferimenti Hotel Assistenza

Destinazione

Lourdes

Aeroporto di Partenza

Da Napoli Capodichino

Durata / Data

4 Giorni 3 Notti dal 13 al 16 Agosto 2019

Hotel / Trattamento

Hotel 3/4 Stelle in Pensione Completa

Servizi Inclusi

Assistente Spirituale

Prezzo a persona

480* € Hotel 3* + 30 € Iscrizione + 70 € Tasse Aeroportuali


Programma del Pellegrinaggio a Lourdes da Napoli con Volo diretto

1° Giorno : Napoli / Lourdes
Ritrovo all'aeroporto di Napoli Capodichino, partenza con volo per Lourdes Tarbes. All'arrivo trasferimento in Bus GT dall'aeroporto all'Hotel. Sistemazione nella camere riservate. Inizio del pellegrinaggio, saluto alla Grotta.

2°/3° Giorno : Permanenza a Lourdes
Pensione completa in Hotel. Partecipazione a tutte le celebrazioni liturgiche: Santa messa internazionale, recita del Santo Rosario alla Grotta, Via Crucis, Processione Eucaristica, Fiaccolata. Visite alle Basiliche, ai luoghi eal museo di S. Bernadette.

4° Giorno : Lourdes / Napoli
Ultimo giorno: Prima colazione in Hotel, saluto alla Grotta, trasferimento in Bus GT dall'Hotel all'aeroporto di Lourdes Tarbes. Partenza con volo per Napoli.

Operativo voli Diretti: Napoli / Lourdes / Napoli

Data

Aeroporto di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

13 Settembre

Napoli Capodichino

14:00

Lourdes Tarbes

16:00

16 Settembre

Lourdes Tarbes

12:50

Napoli Capodichino

14:50

Voli Per Lourdes da Napoli 
Nuovi Voli Per Lourdes da Napoli 
Dal Gennaio 2015 una nuova opportunità per tutti i pellegrini che desiderano raggiungere Lourdes dal Sud italia.
Portiamo a conoscenza di tutti i pellegrini che da Gennaio 2015 sono disponibili ( presto saranno pubblicati ) nuovi voli Charter da Napoli e Bari per poter Raggiugnere Lourdes in Aereo con volo diretto.
L'aeroporto che servirà questi nuovi voli charter per Lourdes sarà quello di Pau Pyrenees - situato a circa 50 km da Lourdes ( gli altri aeroporti sono Tarbes 25 km ; Tolosa 175 km)
Una Soluzione comoda e alternativa agli atri 2 aeroporti già operativi da molti anni e che continueranno a servire i voli dall'Italia per Lourdes.
I Nuovi Voli Charter con partenza da Napoli e Bari per Aeroporto di saranno operativi con i primi Voli dal 28 Aprile 2015 fino al 28 Agosto 2015 ed avranno una Cadenza Settimanale.
Lourdes
Lourdes in occitano Lorda, è un comune francese di 15.491 abitanti, situato nel dipartimento degli Alti Pirenei, nella regione del Midi-Pirenei.
Nel 1858 il comune di Lourdes assunse grande notorietà, in Francia e all'estero, a seguito delle apparizioni mariane di cui sarebbe stata spettatrice la giovane contadina Bernadette Soubirous, poi canonizzata. Nei decenni successivi la città divenne una delle più importanti mete di pellegrinaggi e turismo religioso ed oggi accoglie circa sei milioni di visitatori ogni anno provenienti da ogni angolo del mondo. Tale flusso ha convertito Lourdes nel secondo centro turistico di Francia, dopo Parigi, e nel terzo polo internazionale del cattolicesimo. Nel 2011 la città è divenuta anche la seconda località con più capienza alberghiera di Francia, sempre dopo Parigi.
Le apparizioni della Vergine Bernadette a Lourdes
Lourdes tra il 1890 e il 1900. Agli inizi dell'Ottocento, la città si presentava ancora come una grande borgata rurale, nonostante il sempre maggior numero di abitanti che nel primo trentennio del XIX secolo oscillava fra i 2.700 e i 3.800. Particolarmente redditizio era a Lourdes l'allevamento di maiali cui si dedicava una parte non trascurabile della popolazione. Nel 1841 la città raggiunse e superò i 4.000 residenti e si avviava a divenire un grosso centro di produzione e smercio di carni e di prodotti agricoli. Quindici anni più tardi si produssero tuttavia avvenimenti che avrebbero per sempre cambiato la fisionomia di Lourdes, che si convertì, in pochi decenni, in uno dei massimi centri mondiali del cattolicesimo e in una delle più importanti mete turistiche di Francia e del mondo. Il giorno 11 febbraio 1858, una contadinella, Bernadette Soubirous riferì di aver visto, in una grotta ai bordi del Gave de Pau una signora in bianco che si sarebbe presentata a lei come l'Immacolata Concezione. L'apparizione fu la prima di una lunga serie che ebbe termine solo il 16 luglio. Nel frattempo un numero sempre maggiore di fedeli residenti in città o provenienti dai paesi vicini iniziò a frequentare la grotta, fino a quando, per ordine delle autorità locali questa non venne chiusa con dei travi di legno. Nell'ottobre di quello stesso anno, grazie anche all'intervento dell'imperatrice Eugenia, moglie di Napoleone III, le barriere vennero rimosse e la grotta riaperta al pubblico. Le apparizioni della Vergine Maria a Bernadette furono formalmente riconosciute dalla Chiesa Cattolica nel 1862.
Lourdes Polo primario del cattolicesimo
Nel 1862 le apparizioni furono riconosciute ufficialmente dal vescovo di Tarbes e ancor prima della fine dell'anno iniziarono i lavori di costruzione di una cappella, incorporata alcuni anni più tardi nella basilica dell'Immacolata Concezione (basilique de l'Immaculée Conception), edificata fra il 1866 e il 1871 sopra la grotta dove Bernadette era entrata in contatto con la Vergine. Alla fine del XIX secolo si procedette alla costruzione di una seconda basilica, quella di Nostra Signora del Rosario (Nôtre Dame du Rosaire), (1883-1889) al di sotto della precedente. Nel frattempo si procedeva ad una profonda ristrutturazione urbanistica della cittadina che prese l'avvio con l'apertura del Boulevard de la Grotte (1879-1881) e con la demolizione di alcuni fabbricati pubblici e di culto considerati di scarso pregio architettonico o inadeguati, come la vecchia chiesa parrocchiale, sostituita fra gli ultimi anni dell'Ottocento e i primi del Novecento da un edificio più capiente e rappresentativo. Nel 1866 entrò in servizio una stazione ferroviaria capolinea della tratta Tarbes-Lourdes appositamente costruita per facilitare lo spostamento di fedeli dal capoluogo dipartimentale a Lourdes. Un servizio di tram dalla stazione alle basiliche fu inaugurato nel 1899. Intenso fu anche lo sviluppo delle strutture turistiche locali con la costruzione di alberghi, ristoranti e case di accoglimento per pellegrini, gestite generalmente da istutuzioni e ordini religiosi. Fra i primi grandi alberghi edificati a Lourdes ricordiamo il Grand Hotel de la Grotte (anni settanta dell'Ottocento) e il Grand Hotel Moderne (1896) entrambi in stile eclettico, tipico dell'architettura francese dell'epoca. Tale sviluppo si intensificò nei primi decenni del Novecento, traendo impulso dalla beatificazione (1925) e successiva canonizzazione (1933) di Bernadette Soubirous. Nel 1948 venne aperto, a 9 km dal centro cittadino, l'aeroporto di Tarbes-Ossun-Lourdes (oggi conosciuto come Tarbes-Lourdes-Pyrénées), ripetutamente ampliato e ristrutturato, con un traffico di passeggeri di oltre 670.000 unità nel 2008. Nel 1956 - 1957 fu edificata la terza basilica del Santuario di Lourdes, dedicata a papa Pio X e inaugurata da Angelo Giuseppe Roncalli nel marzo 1958, in occasione del centenario delle apparizioni della Vergine a Santa Bernadette. La basilica, gravemente danneggiata durante la inondazione provocata dallo straripamento del Gave de Pau nel giugno 2013, è stata riaperta al pubblico due mesi più tardi, grazie al lavoro di migliaia di volontari accorsi a Lourdes da ogni parte del mondo. Oggi si calcola che giungano annualmente a Lourdes circa sei milioni di visitatori l'anno gran parte dei quali sono pellegrini ma anche semplici turisti attratti dall'incanto della città, dalla rigogliosa natura che la circonda, dalla bellezza dei vicini Pirenei. Vengono inoltre organizzati treni speciali attraverso una apposita organizzazione internazionale, Le train blanc, per il trasporto dei malati e dei diversamente abili da varie città francesi ed estere. Tale flusso di visitatori ha da tempo convertito Lourdes nel secondo grande centro della cristianità d'Europa, dopo il Vaticano, e nella seconda città francese per numero di presenze e capienza alberghiera.
Nostra Signora di Lourdes (o Nostra Signora del Rosario o, più semplicemente, Madonna di Lourdes) è l'appellativo con cui la Chiesa cattolica venera Maria in rapporto ad una delle più venerate apparizioni mariane.
Il nome della località si riferisce al comune francese di Lourdes, nel cui territorio - tra l'11 febbraio e il 16 luglio 1858 - la giovane Bernadette Soubirous, contadina quattordicenne del luogo, riferì di aver assistito a diciotto apparizioni di una "bella Signora" in una grotta poco distante dal piccolo sobborgo di Massabielle. « Io scorsi una signora vestita di bianco. Indossava un abito bianco, un velo bianco, una cintura blu ed una rosa gialla sui piedi » Questa immagine della Vergine, vestita di bianco e con una cintura azzurra che le cingeva la vita, è poi entrata nell'iconografia classica. Nel luogo indicato da Bernadette come teatro delle apparizioni fu posta nel 1864 una statua della Madonna. Intorno alla grotta delle apparizioni è andato nel tempo sviluppandosi un imponente santuario. Attorno al luogo di culto si è ampliato successivamente un importante movimento di pellegrini. Si calcola che oltre settecento milioni di persone abbiano visitato Lourdes.
La Chiesa e le apparizioni mariane ( Lourdes )
In generale, le apparizioni mariane sono considerate dalla Chiesa cattolica come rivelazioni private, ed esse non aggiungono nulla di nuovo e di diverso alla fede rivelata che deve essere considerata piena e completa in Cristo[4] ad opera degli apostoli. La Chiesa può dare un riconoscimento formale (che per le apparizioni di Lourdes fu dato nel 1862), a condizione che esse non contengano nulla di contrario, e nemmeno di ambiguo e di dubbio, riguardo alla fede rivelata. Tuttavia, riconosciute come tali dopo un prudente giudizio, coloro che le hanno ricevute direttamente debbono senza alcun dubbio inchinarsi con rispetto dinanzi ad esse. I teologi discutono se questa adesione debba essere in essi un atto di fede divina; l'opinione affermativa sembra più accettabile.
Il santuario ( Lourdes )
La spianata di fronte alla basilica di N.S. del Rosario
Per approfondire, vedi Santuario di Nostra Signora di Lourdes. Sono tre le basiliche principali del santuario di Lourdes; in ordine di data di costruzione e con capienza crescente vi sono: la basilica dell'Immacolata Concezione, la basilica di Nostra Signora del Rosario, posta sotto alla precedente, e la basilica di San Pio X (detta anche basilica sotterranea). La facciata della Basilica del rosario presenta dei mosaici di Marko Ivan Rupnik e del Centro Aletti, raffiguranti i Misteri della Luce. Inaugurati l'8 dicembre 2007, sono stati dedicati a Giovanni Paolo II in occasione dell'apertura del Giubileo per il 150º anniversario delle apparizioni.
Oltre alle tre basiliche, al di là del fiume, davanti alla grotta c'è la tenda e cappella dell'adorazione. La tenda è situata nel fondo della prateria. La cappella situata nella prateria, sul lato sinistro della chiesa di Santa Bernadette, ha una capienza di 130 persone circa. Il santuario di Lourdes è particolarmente associato alla speranza di ottenere guarigioni miracolose, ed è pertanto meta di un grande numero di fedeli infermi. In Italia vi sono varie associazioni di volontari, l'UNITALSI, l'OFTAL, l'A.M.A.M.I. (Associazione mariana assistenza malati d'Italia) e lo SMOM (Sovrano militare Ordine Di Malta), che organizzano il trasporto e l'assistenza degli ammalati a bordo di treni e aerei convenientemente attrezzati. Dal 1958 si svolge annualmente il Pellegrinaggio militare internazionale, che riunisce migliaia di fedeli che lavorano in "divisa" al servizio degli altri.
Processione pomeridiana degli ammalati intorno al Santuario
Secondo i credenti, per invocare la guarigione è particolarmente efficace il rito dell'immersione nelle piscine, appositamente realizzate, riempite con l'acqua che sgorga dalla sorgente presso la grotta delle apparizioni. La stessa sorgente alimenta anche le fontane, dalle quali i pellegrini bevono l'"acqua di Lourdes", riempiendone bottiglie e taniche da portare a casa.
Dal 1905 è in funzione presso il santuario il Bureau médical (ufficio medico), che raccoglie le segnalazioni di presunte guarigioni miracolose, per valutarne, attraverso successivi e accurati accertamenti, esclusivamente l'aspetto medico. Solo alla fine dell'iter medico-legale, che può durare anche anni, eventualmente e per alcuni casi, il Bureau trasmetterà il dossier al vescovo competente, per la successiva fase della valutazione canonica, che potrebbe portare (ove ce ne siano le condizioni) alla dichiarazione formale di guarigione miracolosa. A tutto il 2014 solo 69 casi di guarigione non altrimenti spiegabili sono stati riconosciuti ufficialmente dalla Chiesa cattolica come «miracolosi», il più recente dei quali nel 1989.
Riguardo alle guarigioni miracolose ebbe a dire Anatole France: «Vedo tante stampelle, ma nessuna gamba di legno», riferendosi agli ex voto lasciati dai pellegrini. Émile Zola fu altresì testimone delle guarigioni di Marie Lebranchu e Marie Lemarchand, due dei miracoli poi riconosciuti ufficialmente, casi che il dottor Boissarie, a capo del Bureau médical, presentò allo scrittore. Tuttavia Zola scrisse poi un libro scettico su Lourdes, nel quale tra gli altri fece riferimento, con altro nome, ai casi della due donne, facendole però morire nel racconto. La distorsione degli eventi fu denunciata pubblicamente da Boissarie. Secondo la Chiesa, i miracoli e le guarigioni sono segni della provvidenza divina, funzionali alla conversione e alla fede, e non alla semplice risoluzione di problemi di salute.

Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)

La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)

L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)

Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30)

Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)

Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)

Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE (Tutti i giorni in vari orari)

E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)

Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI (Tutti i giorni)

Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO (Sempre, giorno e notte)

Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.

Capodanno a Medjugorje da Roma Pacchetto Pellegrinaggio a Medjugorje di 5 Giorni dal 31 Dicembre al 04 Gennaio 2020 da 519 €

 

Offerta Pellegrinaggio di 5 Giorni e 4 Notti dal 31 Dicembre 2019 al 04 Gennaio 2020. Pacchetto Viaggio religioso include Volo di Linea da Roma Fiumicino per Dubrovnik Alloggio in Hotel 4 Stelle in pensione completa Trasferimenti Soggiorno Visite Guida Spirituale Assistenza e Assicurazione da 519 € a persona in camera doppia

Pacchetto Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma

Categoria

Medjugorje da Roma

Offerta

Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma

Pacchetto Viaggio

Volo da Roma Trasferimenti Hotel

Destinazione

Dubrovnik Medjugorje

Aeroporto di Partenza

Da Roma Fiumicino

Durata / Data

5 Giorni 4 Notti Dal 31 Dicembre al 04 Gennaio 2020

Servizi Inclusi

Guida Spirituale & assistenza in loco

Hotel / Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Prezzo a persona

519 € + 30 € Iscrizione + 50 € Tasse aeroportuali

Programma del Viaggio a Medjugorje da Roma

1° Giorno: Roma / Dubrovnik / Medjugorje
Ritrovo dei Partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di Linea per Dubrovnik. All’arrivo trasferimento in pullman privato a Medjugorje. Sistemazione in Hotel. Nel pomeriggio inizio delle attività religiose. Cena e pernottamento.

2° Giorno: Attività Religioso a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Giornata dedicata alle varie visite e funzioni religiose: Possibilità di effettuare delle varie escursione facoltative al monte dell'Apparizione Podbrdo, percorso di preghiera e di meditazione per cogliere appieno la spiritualità del luogo simbolo di Medjugorje in cui sono avvenute le prime apparizioni. Escursione facoltativa alla città di Mostar. Si puo organizzare una visita alla Comunità “Cenacolo di Suor Elvira” per assistere ad una testimonianza della veggente Vicka. Cena e pernottamento in Hotel.

4° Giorno: Funzione Religiose a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Giornata a disposizione del cliente per effettuare le varie attività religiose in loco, si puo partecipare all'escursione al Monte della Via Crucis Križevac, percorso di preghiera e di penitenza per cogliere appieno la Passione di Cristo e per scoprire il Suo Infinito Amore. Si sera, si puo asistere alla celebrazione eucaristica serale. Cena e pernottamento in Hotel. 

5° Giorno: Medjugorje / Dubrovnik / Roma
Prima colazione in Hotel a Medjugorje. In mattinata trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Dubrovnik, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di Linea per il rientro a Roma. Arrivo e fine dei servizi.


Operativo Voli di Linea Vueling: Roma Fiumicino / Dubrovnik / Roma Fiumicino

Data

Partenza da

Orari Partenza

Arrivo a

Orari di Arrivo

31 Dicembre

Roma Fiumicino

14:55

Dubrovnik

16:15

04 Gennaio

Dubrovnik

16:55

Roma Fiumicino

18:15


Il pellegrinaggio a Medjugorje: un tempo di grazia per ognuno di noi per immergersi nella tenerezza di Dio.

Assicurazione annullamento Viaggio Facoltativa:
La polizza Viaggi Nostop annullamento ti garantisce nel caso un imprevisto dovesse costringere te o la tua famiglia ad annullare o riprogrammare un viaggio. Inoltre, se per cause di causa di forza maggiore fossi costretto a riprogrammare il tuo viaggio, con l'assicurazione Viaggi Nostop Annullamento avrai diritto al rimborso degli eventuali maggiori costi sostenuti per l'acquisto di nuovi biglietti al posto di quelli non utilizzati.
Dove Alloggiamo a Medjugorje
Negli ultimi anni a Medjugorje sono sorti numerosi Alberghi e Pensioni, più o meno vicini al Santuario. Per la sistemazione dei nostri gruppi abbiamo selezionato con cura alcuni nuovi alberghi, tutti ubicati nei pressi del Santuario (da 80 a 350 mt. di distanza), dotati di ascensore, aria condizionata e collegamento wi-fi, dove viene assicurata una calorosa accoglienza, un ottimo trattamento, una adeguata pulizia, e una cucina rispondente il più possibile ai gusti della clientela italiana

Consigli utili per il pellegrinaggio a Medjugorje:
- scarpe per montagna o adatte al trekking da montagna
- abbigliamento comodo/sportivo
- seggiolina pieghevole ( acquistabile a Medjugorje)
- radiolina con auricolare per le traduzioni simultanee delle funzioni in parrocchia acquistabile a Medjugorje)
in alternativa il proprio cellulare con l’uso dell’auricolare sulla frequenza 99.70

Pellegrinaggi a Medjugorje Volo da Roma Fiumicino
Pellegrinaggi Che cos’è un pellegrinaggio?

Pellegrinaggio è un percorso di conversione in cui l’uomo si mette in contatto con Dio. Lasciare il proprio ambiente, mettersi in cammino verso un traguardo al termine del quale non solo incontrare il Signore, ma ritrovare anche se stessi. Ecco le parole del teologo S.E. Mons. Bruno Forte su come il pellegrino deve vivere il suo cammino.
Perché fare un pellegrinaggio?
La risposta a questa domanda parte dal cuore stesso della fede cristiana: i discepoli di Gesù non credono in un Dio astratto, generico, lontano dalla vicenda umana, ma nel Dio che è entrato nella storia, che ha parlato ai santi e ai profeti e si è fatto carne nella pienezza del tempo. Il cristianesimo non è la religione della salvezza dalla storia, ma della salvezza della storia, di una salvezza cioè che passa attraverso gli eventi e le parole intimamente connessi in cui si compie l’autocomunicazione divina. Ecco perché i luoghi in cui si è svolta la storia della rivelazione sono così importanti per la fede dei Cristiani: essi fanno comprendere meglio quanto Dio ha voluto dirci di sé, aiutandoci ad entrare nel Suo linguaggio ad assaporare in profondità le Sue parole. Le pietre dei Luoghi Santi nutrono la fede dei figli di Dio (in ebraico eben = pietra richiana ben = figlio, il che consente il gioco di parole che per esempio è evocato dalla frase di Gesù in Mt 3,9: “Vi dico che Dio può far sorgere figli di Abramo da queste pietre”).
Le Prime Apparizioni – Storia delle Apparizioni di Medjugorje
Nessuno se l’aspettava. Nessuno l’aveva organizzato. Nessuno lo stava progettando.La storia dei primi giorni delle apparizioni a Medjugorje è la storia di sei ragazzi normali e degli eventi che li hanno trasformati per sempre – subito creduti dalla gente del luogo, ma anche caratterizzati dalla forte opposizione da parte dei comunisti che governavano in quella che era allora la Jugoslavia. Con i sacerdoti francescani inizialmente scettici, temendo  che la pretesa delle apparizioni fossero una beffa perpetrata dai comunisti con l’obiettivo di danneggiare la Chiesa, i veggenti si trovarono in mezzo a reazioni molto diverse.Ma se interrogati da sacerdoti o poliziotti, la loro risposta è sempre stata la stessa: “Noi vediamo ciò che vediamo, e quello che vediamo è la Vergine Maria.” Le apparizioni di Medjugorje continuano tutt’ora.
Medjugorje significa tra i Monti

La parrocchia di Medjugorje è composta di cinque villaggi adagiati fra due colline, il Krizevac (monte della croce) sovrastato da una grande croce di cemento, e lo Crnica sulle cui falde si trova la località detta Podbrdo (“collina delle apparizioni” luogo della prima apparizione il 24/giugno 1981) che vuol dire “ai piedi del colle”, in tutto poco più di tremila abitanti. A Medjugorje vivono i discendenti di quei croati che vi emigrarono ai tempi delle grandi trasmigrazioni dei popoli nel VII° secolo dopo Cristo. Questi accolsero quasi subito la religione cristiana, lo confermano i resti di antichissimi monasteri lungo la costa della Dalmazia e all’interno della Croazia. Verso metà del XIII° secolo arrivarono nella Bosnia Erzegovina i frati francescani, come missionari, che in seguito ricevettero dalla Santa Sede la custodia di queste regioni, affidate loro ufficialmente. Ci furono in seguito quattro secoli di dominazione turca, più precisamente dal 1482 al 1878. I francescani che poterono nascondersi fra le famiglie, non solo riuscirono a salvarsi, ma tennero viva la fede cristiana tra quelle popolazioni, affrontando sacrifici, persecuzioni e rischi di ogni genere. La parrocchia di Medjugorje fu fondata il 15 maggio 1892 e la prima chiesa parrocchiale fu ultimata nel 1897, sotto la protezione di san Giacomo, patrono dei pellegrini, essa appartiene alla diocesi di Mostar–Duvno. I lavori dell’attuale chiesa iniziarono nel 1937, ma furono interrotti per la guerra. Terminato il conflitto ripresero la costruzione, e l’attuale chiesa fu consacrata il 19 gennaio 1969.
"...ma ricorda a Medjugorje sarai un pellegrino in cerca di Gesù e non un turista...!"

 

Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma Viaggio Religioso di 4 Giorni dal 9 al 12 Novembre 2019 da 489 €

Pellegrinaggio a Medjugorje Partenza da Roma con volo diretto
Offerta Speciale Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma in Aereo. Viaggio Religioso di 4 Giorni & 3 Notti dal 9 al 12 Novembre 2019. Pacchetto Viaggio e Pellegrinaggio comprende volo diretto da Roma Fiumicino per Dubrovnik Sistemazione in Hotel 4 Stelle in Pensione Completa Trasferimenti Assistenza ed Assicurazione da 489 € a
persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma

Categoria

Medjugorje da Roma

Offerta

Pellegrinaggi a Medjugorje da Roma

Destinazione

Dubrovnik -  Medjugorje

Aeroporto di Partenza

Da Roma Fiumicino

Data

Dal 9 al 12 Novembre 2019

Durata

4 Giorni & 3 Notti

Hotel / Trattamento

Hotel 4 Stelle / Pensione Completa

Prezzo a persona

489 € + 30 € Iscrizione + 50 € Tasse Aeroportuali

Programma del Pellegrinaggio a Medjugorje da Roma

1° Giorno: Roma / Dubrovnik / Medjugorje
Ritrovo dei Partecipanti all’aeroporto di Roma Fiumicino, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di Linea per Dubrovnik. All’arrivo trasferimento in pullman privato a Medjugorje. Sistemazione in Hotel. Nel pomeriggio inizio delle attività religiose. Cena e pernottamento.

2° Giorno: Attività Religioso a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Giornata dedicata alle varie visite e funzioni religiose in loco.

3° Giorno: Funzione Religiose a Medjugorje
Pensione completa in Hotel a Medjugorje. Giornata dedicata alle varie visite e funzioni religiose in loco.

4° Giorno: Medjugorje / Dubrovik/ Roma
Prima colazione in Hotel a Medjugorje. In mattinata trasferimento con pullman privato all’aeroporto di Dubrovnik, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza con volo di Linea per il rientro a Roma. Arrivo e fine dei servizi.

Operativo Voli di Linea: Roma Fiumicino / Spalato / Roma Fiumicino

Data

Aeroporti di partenza

Orari di Partenza

Aeroporto di arrivo

Orari di Arrivo

9 Novembre

Roma Fiumicino

15:00

Dubrovnik

16:20

12 Novembre

Dubrovnik

17:00

Roma Fiumicino

18:15

Medjugorje, dal nome d’origine slava, significa: regione tra due monti; è un paesino situato a sud dell’Erzegovina, nell’attuale stato della Bosnia ed Erzegovina. Sul clima  incidono la vicinanza del mare, i rilievi e l’altitudine sul livello del mare. Medjugorje si trova in una zona dell’Erzegovina in cui prevale il clima mediterraneo, con inverni miti ed estati calde e precipitazioni piovose abbondanti durante le stagioni più fredde dell’anno.
Cos'è Medjugorje
Medjugorje: dal 1981 la Regina della pace appare.
Da un quarto di secolo la Madonna, che qui si è presentata con il titolo di “Regina della Pace”, continua a mostrarsi a sei veggenti. E’ una continuità che mai si era manifestata in tutta la storia delle apparizioni “pubbliche” e che dunque carica di un significato particolare questo segno. Le apparizioni della Regina della Pace sono caratterizzate dai messaggi che, ogni giovedì, dal 1° marzo 1987 e poi ogni 25 del mese sino a oggi, la Madonna dà alla Parrocchia di Medjugorje tramite la veggente Marija, affinché vengano successivamente trasmessi in tutto il mondo. Medjugorje era, fino al 1981, un piccolo paese, il cui nome significa, in lingua slava, “fra i monti”; da un lato il Krizevac, sul quale nel 1933 era stata eretta una croce a ricordo dell’Anno Santo della redenzione, e dall’altro il Crnica, nel cui territorio si trovano la collina del Podbrdo, luogo delle prime apparizioni e la frazione di Bijakovici dove abitavano i veggenti.
Il mistero si manifestò per la prima volta nel pomeriggio del 24 giugno 1981 e dopo alcuni giorni si formò il gruppo dei sei veggenti (Ivanka, Mirjana, Vicka, Ivan, Jakov e Marija, che chiesero alla luminosa figura chi fosse. Ella rispose loro di essere la “Beata Vergine Maria”. Con diverse forme le apparizioni continuano fino ai giorni nostri in quello che era uno sconosciuto villaggio, neppure presente nelle cartine della Jugoslavia comunista. Uno degli aspetti più singolari di queste apparizioni è rappresentato dalla rivelazione dei dieci segreti che la Regina della Pace ha effettuato a tre dei sei veggenti. Questi eventi saranno rivelati tre giorni prima del loro svolgimento tramite un sacerdote incaricato. I segreti segneranno il tempo nel quale il “male” verrà sconfitto e si entrerà nella dimensione del nuovo mondo di pace.Un segnale forte di speranza arriva da Medjugorje.
Medjugorje significa tra i monti.
La parrocchia di Medjugorje è composta di cinque villaggi adagiati fra due colline, il Krizevac (monte della croce) sovrastato da una grande croce di cemento, e lo Crnica sulle cui falde si trova la località detta Podbrdo (“collina delle apparizioni” luogo della prima apparizione il 24/giugno 1981) che vuol dire “ai piedi del colle”, in tutto poco più di tremila abitanti. A Medjugorje vivono i discendenti di quei croati che vi emigrarono ai tempi delle grandi trasmigrazioni dei popoli nel VII° secolo dopo Cristo. Questi accolsero quasi subito la religione cristiana, lo confermano i resti di antichissimi monasteri lungo la costa della Dalmazia e all’interno della Croazia. Verso metà del XIII° secolo arrivarono nella Bosnia Erzegovina i frati francescani, come missionari, che in seguito ricevettero dalla Santa Sede la custodia di queste regioni, affidate loro ufficialmente. Ci furono in seguito quattro secoli di dominazione turca, più precisamente dal 1482 al 1878. I francescani che poterono nascondersi fra le famiglie, non solo riuscirono a salvarsi, ma tennero viva la fede cristiana tra quelle popolazioni, affrontando sacrifici, persecuzioni e rischi di ogni genere. La parrocchia di Medjugorje fu fondata il 15 maggio 1892 e la prima chiesa parrocchiale fu ultimata nel 1897, sotto la protezione di san Giacomo, patrono dei pellegrini, essa appartiene alla diocesi di Mostar–Duvno. I lavori dell’attuale chiesa iniziarono nel 1937, ma furono interrotti per la guerra. Terminato il conflitto ripresero la costruzione, e l’attuale chiesa fu consacrata il 19 gennaio 1969.
"...ma ricorda a Medjugorje sarai un pellegrino in cerca di Gesù e non un turista...!"
Luoghi da visitare a Medjugorje
Le visite dei luoghi, se richiesto, sono accompagnate da un nostro Assistente o da una nostra Guida. I luoghi da visitare, oltre che dalla specifica richiesta del cliente, sono individuati in dipendenza della storicità, della spiritualità dello stesso.
Tra questi luoghi di culto più importanti a Medjugorje sono:
Il Santuario di S. Giacomo. La Chiesa di S. Giacomo è oggi il centro e il focolare della vita di preghiera non soltanto per i parrocchiani, ma anche per i pellegrini. Ogni giorno la messa serale che viene celebrata è detta internazionale poiché intorno all’altare si riuniscono tutti i pellegrini. Sono presenti popoli di moltissime nazioni e il Vangelo viene proclamato in diverse lingue. È un momento di grande pace e speranza per il mo
I Misteri della Luce, le 5 loro rappresentazioni si trovano a lato della chiesa parrocchiale e chi volesse meditarli e pregarli può seguire questo schema che completa quello del rosario sulla Collina delle Apparizioni;
La Collina delle Apparizioni, il Podbrdo, è il luogo in cui sono avvenute le prime apparizioni della Vergine Maria a Medjugorje. Per i pellegrini, la salita sulla Collina delle Apparizioni è un incontro con la Vergine attraverso la preghiera personale e la pregheria del rosario

Il monte della croce o della Via Crucis, il Križevac  è uno dei punti fondamentali di devozione per ogni cattolico che si rechi in pellegrinaggio a Medjugorje. Sulla sua cima è stata innalzata una croce in cemento armato alta 8.56mt. Ivi si trova una reliquia appositamente venuta da Roma, un pezzettino della croce che i cristiani considerano quella sulla quale è stato crocifisso Gesù Cristo. Nella salita al monte si prega nelle stazioni della Via Crucis in bronzo
Gesù Misericordioso a Surmanci la chiesetta di Surmanci è situata nella frazione che dista circa 8Km da Medjugorje. All’interno di questa chiesetta si trova un’icona miracolosa di Gesù Misericordioso. L’icona è divenuta famosa nel 1990 quando si trovava a Trento nel Santuario della Divina Misericordia dove è avvenuta la guarigione miracolosa di Ugo Festa da grave malattia degenerativa che lo obbligava a stare in carrozzina. Dopo circa due anni, in piena guerra dei balcani, siccome Medjugorje era in forte pericolo di bombardamenti finalmente l’icona riece ad arrivare in Bosia su camion di aiuti umanitari.

Pellegrinaggio a Lourdes da Palermo con voli diretti Charter Viaggio Luglio e Agosto 2022 da 480 €

Offerte Viaggi & Pellegrinaggi a Lourdes dalla Sicilia. Lourdes da Palermo con voli diretti Charter. Viaggi di Gruppo partenze ogni e martedì e sabato a luglio e agosto 2022. Pacchetti Pellegrinaggi comprendono voli diretti Speciali da Palermo  per Lourdes Alloggi in Hotel 4* in Pensione Completa Trasferimenti Assistenza Tecnica & Religiosa Assicurazione da 480 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a Lourdes da Palermo  con volo diretto Speciale

Categoria

Lourdes dalla Sicilia in Aereo

Offerta

Pellegrinaggi a Lourdes Palermo / da Catania con volo Charter

Pacchetto Viaggio

Volo da Palermo + Hotel + Pellegrinaggi + Transfert

Destinazione

Lourdes

Aeroporto di Partenza

Da Palermo  con voli diretti Charter

Durata / Data

ogni martedì e sabato a Luglio e Agosto 2022

Hotel /Trattamento

Hotel 4 Stelle in Pensione Completa

Servizi Inclusi

Assistente Tecnico e Religioso

Prezzo a persona

480 € + 30 € Iscrizione

 

 


Lourdes è una cittadina a sud-ovest della Francia nella regione dei Midi Pirenei. Attraversata dal fiume Gave, appartiene al Dipartimento degli Alti Pirenei ed è divisa in due parti: in alto, l’antico borgo con il Castello; in basso, la zona dei Santuari e degli alberghi.
A Lourdes varie vicende storiche si sono succedute nel corso dei secoli, ma una data speciale, 11 febbraio 1858, ha cambiato la storia di questo luogo. Quel giorno è accaduto un evento straordinario: la Vergine Immacolata è apparsa a Bernadette Soubirous, un’umile pastorella, semplice e ignorante, figlia di un povero mugnaio.
Da quel giorno Lourdes, piccolo borgo sconosciuto ha subito una progressiva trasformazione fino a divenire oggi una citta di pellegrinaggi visitata ogni anno da milioni di pellegrini provenienti da ogni parte.
Da quell’11 febbraio Lourdes è diventata un appuntamento con Dio attraverso la Vergine Maria. Non a caso la vicenda di Lourdes rimanda il pensiero a Nazaret, a Betlemme e, in tempi più recenti, a Fatima: piccoli villaggi abitati da gente povera e umile, perché Dio non si manifesta ai potenti, ma ai piccoli dal cuore puro, liberi dalle attrattive del male e pronti ad accogliere l’invito a partecipare alla vita di Colui che ci ha redenti. L’invito che la Bella Signora vestita di bianco rivolse a Bernadette durante la nona apparizione, il  25 febbraio 1858, “Andate a bere alla fontana e lavatevi”,  oggi viene ripetuto a tutti coloro che si mettono in cammino verso Lourdes. Esso ricorda quanto detto da Maria ai servi di Cana di Galilea “ Fate quello che Lui vi dirà”. A Lourdes, ancora una volta, la Madonna, da mamma premurosa, indica la via della Salvezza.
Quando si è lì è come un altro mondo e non si vorrebbe andare più via: ci sono tanti ammalati, il cui dolore sorprendentemente si trasforma in sorriso, tanti volontari, tra cui molti giovani, instancabili nel prodigarsi per quanti sono bisognosi di aiuto; c’è una moltitudine di gente diversa per colore, razza, lingua, cultura che nel suo andare gioioso, manifesta la molteplicità dei carismi, la comunione e l’essenza della Chiesa peregrinante in cammino verso la Gerusalemme celeste.
Davanti alla grotta di Massabielle, che è il cuore e l’attrattiva di Lourdes, si vivono intensi momenti di silenzio interiore, di preghiera di intimità con Maria e alla fine con dolce nostalgia, ci si allontana rinvigoriti nello spirito, perché Lourdes suscita la fede negli increduli, la rafforza nei credenti, apre i cuori alla speranza e rende vivi e operosi nella carità.
Il vero grande miracolo di Lourdes è la “Conversione del cuore”.
Attività Religiose a Lourdes
PROCESSIONE MARIANA   (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 21.00)

La processione della sera dura circa un’ora e mezza, parte dalla Grotta e termina sull’Esplanade della Basilica Notre-Dame du Rosaire. Ciascuno è invitato a portare un cero per ricordare il proprio battesimo. Al termine della processione i sacerdoti e i vescovi daranno la benedizione.
ULTIMA MESSA DELLA GIORNATA ALLA GROTTA (Da marzo ad ottobre tutti i giorni alle ore 23.00)

L’ultima messa della giornata è celebrata alla Santa Grotta mettendo particolarmente in risalto tutte le intenzioni formulate o inviate in quel giorno. Secondo l’opportunità, si potrà utilizzare per la celebrazione diverse lingue.
PROCESSIONE EUCARISTICA  (Da aprile ad ottobre tutti i giorni alle ore 17.00)

Parte dal grande Podium della prateria e arriva alla Basilica di San Pio X. Dura circa un’ora. Nei giorni di pioggia o di gran calore, tutta la celebrazione si svolge dentro la Basilica stessa.
MESSA INTERNAZIONALE (Da aprile ad ottobre tutti i mercoledi e le domeniche alle ore 9.30) Dura circa un’ora e 45 e si svolge nella Basilica San Pio X.
MESSA IN ITALIANO (Tutti i giorni, generalmente alle 10.00) Nella cripta tutti i giorni per i pellegrini italiani.
SANTO ROSARIO  (Tutti i giorni dell’anno alle ore 15.30)

Si svolge alla Grotta da aprile ad ottobre e alla Cripta da novembre a marzo e viene trasmesso per radio su 90.6.. Dopo la recita, presentandosi alla sacrestia delle Grotta, possibilità della benedizione dei bambini e delle famiglie.
VIA CRUCIS (Tutti i giorni in vari orari)

Si svolge sulla montagna nell’immediata prossimità del Santuario, la Via Crucis delle Spelonche (Espélugues) è una vera opera d'arte che si snoda lungo i suoi 1.500 metri, 15 stazioni decorate di 115 personaggi in ghisa di ferro patinato. Per i malati, la Via Crucis, si svolge nella Prateria.
ADORAZIONE  (Tutti i giorni in vari orari)

E’ il tempo di silenzio davanti al Santissimo Sacramento, l’Ostia consacrata, durante il quale i credenti adorano la presenza reale di Cristo. Si può fare nel Santuario, nella grande tenda che si trova nella prateria, nella Cappella apposita a fianco della chiesa di Santa Bernardetta, e durante la processione eucaristica.
BAGNO ALLE PISCINE (Tutti i giorni 9.00-11.00 / 14.30-16,00, domenica chiuso al mattino)

Le piscine del Santuario sono semplici vasche dove i pellegrini si immergono rispondendo all’invito della Madonna: “Andate a bere alla sorgente e lavatevi”. Le piscine sono alimentate dalla stessa acqua che sgorga dalla sorgente della Grotta. Non è richiesto nessun costume da bagno particolare: vi sarà fornito l’occorrente per preservare la vostra intimità.
CONFESSIONI : (Tutti i giorni)

Tutti i giorni nelle lingue usuali del Santuario e si svolgono nella Cappella della Riconciliazione posta vicino alla statua dell’Incoronata.
ACCESSO AL SANTUARIO: (Sempre, giorno e notte)

Le grandi porte del Santuario si aprono alle 5.30, ma è sempre possibile entrarvi 24 ore su 24, tutti i giorni dell'anno, attraverso un piccolo passaggio situato di fronte alla Casa dei Cappellani. Un breve sentiero a tornanti scende fino alla Grotta.

Aiosardegna è un Tour Operator specializzato in pellegrinaggi itinerari mariani & Biblici & turismo culturale. Ha la sede in Sardegna con siti internet
www.iviaggidellafede.it ; www.aiosardegnavacanze.com ; www.aiosardegna.it
Le Offerte & proposte di Aiosardegna sono disponibili sui siti internet con prenotazioni online con un ricco catalogo e Pacchetti pellegrinaggi, viaggi culturali & itinirari Mariani
Leader nell'organizzazione di pellegrinaggi per gruppi & individuali in Aereo in Bus per Lourdes, Medjugorje Terra Santa, Fatima, Santiago di Compostela San Giovanni Rotondo , Roma, Cascia, Assisi, Loreto con Partenze da tutti gli aeroporti Italiani dalla Sardegna da Milano da Roma dalla Sicilia da Bari da Bergamo da Bologna da Torino da Napoli da Pisa
Aiosardegna propone anche una grande scelta di offerte di viaggi turistici e culturali & Crociere in tutto il mondo ( Europa, paesi Baltici , Scandinavia , Russia, Turchia , Medio Oriente, Iran, Africa, Caraibi , America Argentina Messico ) dalla Sardegna da Cagliari da Alghero da Olbia da Milano da Roma
Lourdes la città dei pellegrinaggi più visitata al mondo per il Pellegrinaggio
Lourdes: la città dei pellegrinaggi Preghiere Grazie miracoli e delle apparizioni

Lourdes:La destinazione dei pellegrini di tutto il mondo
Lourdes:  ("Sono impaziente di andare a Lourdes, di fare un viaggio un pellegrinaggio a Lourdes"). Lourdes è la città dei pellegrinaggi miracoli, dei pellegrini di tutto il mondo, questa piccola cittadina situata nel sud ovest della Francia, è una destinazione molto frequentata dei pellegrini da tutto il mondo. Merito della religione cattolica e dei miracoli avvenuti che hanno reso questo posto un vero e proprio santuario di pellegrinaggi. Ogni anno sono milioni dei pellegrini viaggiatori che vanno a Lourdes: si tratta principalmente di malati, che sperano di essere guariti dalle acque sante. La fama di Lourdes è dovuta alle Visioni Mariane alle apparizioni della Madonna, Bernadette Soubirous. Ecco perché la città sia visitata da tanti pellegrini volontari. ogni anno sono più di 100 mila pellegrini che si vanno per aiutare disabili e malati a Lourdes.
11 febbraio del 1858 la Vergine apparve per la prima volta a Bernadette. nello stesso anno le apparizioni furono ben 18, durante una delle apparizioni la Madonna fece sgorgare acqua dalla roccia sovrastante le grotte Massabielle. da allora Lourdes è diventata la citta sacra per i pellegrinaggi e pochi anni dopo venne creata la Basilica dell'Immacolata Concezione, chiamata anche Basilica Superiore di Lourdes
Lourdes negli ultimi anni è diventata la destinazione la più frequentata dei fedeli pellegrini cristiani e cattolici
I Pellegrini che vanno a Lourdes sono Legati alle acque sacre della grotta di Lourdes per guarigioni e tanto altro a Lourdes. L'acqua salvifica di Lourdes viene offerta gratuitamente a tutti i pellegrini che vanno e visitano Lourdes
A Lourdes ci sono tante strutture alberghiere turistiche Hotel pensioni. il secondo posto tra le città francesi nel settore alberghiero, dietro alla capitale Parigi. Hotel, alberghi, ostelli, campeggi: potrete trovare di tutto e di più, a seconda dei vostri desideri obiettivi e budget. ci sono hotel pensioni low cost a prezzi economici e bassi
Sono diversi i mezzi di trasporto che potete utilizzare per arrivare a Lourdes. Si puo andare con il bus pullman il treno, scendendo alla stazione di Tarbes-Lourdes. Esistono collegamenti diretti da Parigi, Marsiglia e Tolosa e dall'Italia da Roma dalla Sardegna da Milano da Bergamo da Napoli da Bari da Torino da Bologna dalla Sicilia . Esistono anche viaggi organizzati dalle agenzie di viaggi e Tour Operator per chi desidera viaggiare in gruppo. E' possibile arrivare a Lourdes in aereo, atterrando all'aeroporto di Tarbes-Lourdes, a pochi chilometri da Lourdes e Tolasa.
Significato dei Pellegrinaggi a Lourdes
Pellegrinaggi : Che cos’è un pellegrinaggio?
il pellegrinaggio è un viaggio organizzato compiuto per devozione, ricerca spirituale o penitenza verso un luogo considerato sacro o Santo. In tutte le grandi religioni storiche esistono indicazioni, forme, destinazioni e finalizzazioni, del pellegrinaggio.
Nel mondo cristiano sono esistite due forme di pellegrinaggio, in seguito collegate e fuse tra loro:
Il pellegrinaggio devozionale
Il pellegrinaggio penitenziale
Il pellegrinaggio devozionale esiste fin dall'epoca paleocristiana e faceva parte del processo di conversione: Un famoso esempio di pellegrinaggio devozionale fu quello fatto da sant'Elena, madre di Costantino I, nel IV secolo .Il mausoleo di Elena è un monumento funerario di età romana che si trova a Roma,Al mausoleo si accede da via Casilina tramite via di San Marcellino, adiacente alla chiesa Santi Marcellino e Pietro ad Duas Lauros. Il mausoleo dà il nome alla zona da torre delle pignatte
Il pellegrinaggio penitenziale o espiatorio, invece ha origini più tarde, legate a tradizioni di origini insulari (anglosassoni e soprattutto irlandesi), dove si diffuse nell'alto medioevo per venire poi esportato nel continente europeo dai missionari nel VI e VII secolo. Le prime notizie di pellegrinaggi penitenziali diretti a
una specifica meta risalgono all'VIII secolo. I pellegrini avevano anche alcuni segni non infamanti che li contraddistinguevano:il pellegrinaggio era stato rispettivamente a Gerusalemme, Roma o Santiago di Compostela
Nel mondo cattolico i pellegrinaggi per antonomasia sono quello a Gerusalemme, in Terra Santa, a Roma e a Santiago di Compostela; il termine pellegrino è usato a proposito solo per quest'ultima meta: il pellegrino diretto a Roma veniva chiamato in spagnolo romería, e anche nell'italiano antico il termine romeo indicava il pellegrino.
Principali luoghi di pellegrinaggio
Le tre mete storiche dei pellegrinaggi erano: Gerusalemme-Terra Santa, Roma e Santiago de Compostela. A questi tre pellegrinaggi si sono aggiunti quelli diretti ai vari Sacri Monti ed ai principali luoghi d'apparizione Mariani: Guadalupe, Caravaggio, Lourdes, Fatima, Medjugorje. Oltre che a luoghi particolari legati alla Madonna come Leuca, Częstochowa e Loreto o luoghi legati a santi particolarmente importanti come Assisi e Croagh Patrick in Irlanda. Attualmente ogni stato cattolico è legato ad un particolare pellegrinaggio: per l'Italia Padova, Roma, Assisi, Loreto; per la Spagna Santiago de Compostela e Garabandal; per la Polonia Częstochowa, per il Portogallo il Santuario di Nostra Signora di Fatima, il Santuario Alexandrina di Balazar, il Santuario di Cristo-Rei; per la Francia, Lourdes; per il Messico la Basilica di Nostra Signora di Guadalupe, per l'Irlanda Croagh Patrick. Al di fuori dei paesi cattolici i pellegrinaggi principali sono quelli di Gerusalemme-Terra Santa Medjugorie in Bosnia ed Erzegovina Lourdes in Francia
le tradizioni di pellegrinaggi esistono in molte altre culture e religioni: in India per esempio esistono un gran numero di luoghi sacri, che attirano fedeli dell'Induismo, Sikhismo e di altre religioni e sette. In Giappone esiste un tipo di pellegrinaggio detto junrei che consiste nel visitare un numero fisso e definito di templi in un ordine dato. L'esempio più popolare di questo tipo di pellegrinaggio è il pellegrinaggio henro sull'isola di Shikoku.
Pellegrinaggi In Italia: Roma, Assisi, Loreto, San Giovanni Rotondo, San Gabriele dell' Addolorata, Oropa
Pellegrinaggi in Europa: Lourdes, Fatima, Medjugorje, Santiago de Compostela
Pellegrinaggi Medio Oriente: La Mecca, Gerusalemme e Palestina, Lalibela
Pellegrinaggi in Africa: Tunisia Algeria Marocco Ghana
Itinerari Religiosi Mariani & Biblici
Sono le vie percorse sin dall'antichità dai pellegrini, che oggi fungono anche da itinerari di grande richiamo turistico. Il turismo religioso è la forma di turismo che ha come principale obiettivo la fede e quindi la visita ai luoghi religiosi (come santuari, chiese, conventi, abbazie, eremi e luoghi sacri
Il Consiglio d’Europa, il 23 ottobre 1987, ha definito 29 grandi itinerari culturali, riconoscendo tra questi alcuni percorsi religiosi, ritenuti di primaria importanza anche culturale oltre che spirituale..
Perché fare il Pellegrinaggio ?
A partire dal 1300 quando papa Bonifacio VIII istituì il primo Giubileo, ogni fedele cattolico è invitato a fare un pellegrinaggio nell'anno giubilare. Alcune "tappe" del pellegrinaggio erano: Ur dei Caldei, ove Abramo sentì la parola del Signore; il monte Sinai, ove Mosè ebbe la rivelazione del nome di Dio e il dono del Decalogo; il monte Nebo, ove Mosè poté guardare la Terra promessa, senza tuttavia poterla raggiungere; Nazareth, luogo della concezione e della nascita di Gesù, accanto alla Madre e al suo lavoro quotidiano; Betlemme, ove Cristo venne alla luce e i pastori e i magi diedero voce all'adorazione dell'intera umanità e risuonò l'augurio di pace degli angeli; Gerusalemme, il Cenacolo e i luoghi dove Cristo ha dato la sua vita e l'ha poi ripresa nella risurrezione; Damasco, luogo della conversione di Paolo; Atene, ove Paolo tenne nell'Areopago un discorso che il Papa giudica "il simbolo stesso dell'incontro del Vangelo con la cultura umana
Il significato del Pellegrinaggio a Lourdes con i viaggi della fede
Nelle prime parole che Bernadette ascoltò dalla Vergine Maria: "Volete farmi la Grazia di venire qui" si trova la risposta alla domanda "perchè andare a Lourdes?". Alla Grotta di Massabielle tutti sono chiamati ad incontrare lo sguardo ed il sorriso di Maria, a pregare ad aprirsi alla comunione con Lei e tramite Lei con Gesù.
Come a Bernadette, Maria ci dice: "Pregate per i peccatori, venite a lavarvi, a purificarvi, a riprendere una nuova vita."
Il messaggio di Lourdes è sobrio, chiaro, ed è stato trasmesso in modo particolarmente energico, puro e trasparente dall'anima limpida e coraggiosa di Santa Bernadette che per prima ha risposto SI alla chiamata dell'Immacolata.
La Madonna ci chiama tutti a Lourdes per proporre a ciascuno questo stesso cammino di Santità: Maria vuole portare a compimento anche nel nostro cuore la stessa chiamata fatta a Bernadette.

Offerta Pellegrinaggio a Fatima da Cagliari Pacchetto di 5 Giorni dal 28 Ottobre al 01 Novembre 2019 da 685 €


Pellegrinaggio a Fatima da Cagliari
Offerta Viaggio a Fatima Da Cagliari. Viaggio di 5 giorni & 4 notti dal 28 Ottobre al 01 Novembre 2019. Pacchetto Viaggio Organizzato comprende Volo di Linea da Cagliari / Roma / Lisbona Sistemazione in Hotel 3 stelle in Pensione Completa Trasferimenti Pellegrinaggio con Guida Spirituale Visite Guidate Assitenza Assicurazione
da 685 € a persona in camera doppia

 

Pacchetto Pellegrinaggio a Fatima da Cagliari

Categoria Viaggio

Fatima dalla Sardegna

Offerta Viaggio

Pellegrinaggio a Fatima e Santiago da Cagliari con Santiago,Lisbona e Madrid

Pacchetto Viaggio

Volo di Linea Trasferimenti Tour Pellegrinaggio

Destinazione

Fatima Madrid Lisbona Santiago di Compostela

Aeroporto di Partenza

Da Cagliari
Elmas

Durata / Data

5 Giorni 4 Notti Dal 28 Ottobre al 01 Novembre 2019

Servizi Inclusi

Guida Spirituale + Escursione guidate

Hotel / Trattamento

Hotel 3 Stelle in Pensione Completa

Prezzo a persona

685  € + 35 € Iscrizione

 


Programma del Viaggio a Fatima Da Cagliari

01 GIORNO CAGLIARI / PORTO / FATIMA
Ritrovo dei signori partecipanti presso l’aeroporto di Cagliari/Elmas e partenza per Porto. Arrivo, sistemazione in pullman e trasferimento per Fatima. Cena. Saluto alla Madonna presso la Cappellina delle Apparizioni. Pernottamento in hotel. 

02 GIORNO FATIMA / OS VALINHOS / ALJUSTREL
In mattinata Via Crucis a Os Valinhos luogo delle apparizioni dell’Angelo e della Vergine; visita di Aljustrel, il paese natale dei pastorelli, e la sorgente dove l’Angelo parlò per la seconda volta ai bambini. Nel pomeriggio visita del Santuario, con la Cappella delle Apparizioni, dove la Madonna apparve ai 3 fanciulli, la Basilica dove i veggenti sono sepolti e la nuova Chiesa della Santissima Trinità, inaugurata nel 2007 per il 90º delle Apparizioni, con il bellissimo mosaico progettato dal Padre Gesuita Marko Ivan Rupnik, la parete dietro l’altare, un grande pannello in terracotta e oro di 500 m2 che rappresenta il messaggio di Fatima, inspirandosi al capitolo 22 dell’Apocalisse di San Giovanni. Cena. Possibilità di partecipare alla recita del Santo Rosario e Fiaccolata. Pernottamento in hotel. 

03 GIORNO FATIMA / COIMBRA / FATIMA
Santa Messa. Visita della Mostra “Pace e Luce”, museo con offerte fatte alla Madonna, dove si trova la famosa corona della Statua della Madonna che contiene il proiettile che colpì Papa Giovanni Paolo II, il 13 Maggio 1981. Tempo libero per devozioni personali e visite individuali. Pranzo in hotel. Partenza per la visita guidata di Coimbra, mater studi del Portogallo, che fu anche la prima capitale del paese. Si potrà ammirare il centro storico: Via della Sofia, Chiesa di Santa Croce dove Sant’ Antonio si fece frate, l’Università e la famosa Biblioteca in stile Rococò. Poi si continua verso l’antico quartiere arabo, per visitare il Duomo. Rientro in hotel e cena. Possibilità di partecipare alla recita del Santo Rosario e Fiaccolata. Pernottamento in hotel. 

04 GIORNO FATIMA / BATALHA / ALCOBACA / FATIMA
In mattinata, partenza per Batalha, per la visita del Monastero di Santa Maria da Vitória, gioiello portoghese dell’arte gotico fiammeggiante, un vero merletto di pietra. Proseguimento per la visita al Monastero cistercense di Alcobaca, uno dei principali monumenti del Portogallo, dichiarato dall’ Unesco Patrimonio mondiale dell’Umanità. Rientro in hotel. Pranzo. Nel pomeriggio, celebrazione della Santa Messa, tempo libero per devozioni personali. Cena. Possibilità di partecipare alla recita del Santo Rosario e Fiaccolata. Pernottamento in hotel. 

05 GIORNO FATIMA / PORTO / CAGLIARI
Celebrazione della Santa Messa. Colazione e partenza per la visita guidata di Porto. Tempo a disposizione. Trasferimento in tempo utile in aeroporto, disbrigo delle formalità d’imbarco e partenza alle 17h40 per Cagliari. Arrivo e fine dei nostri servizi

 


Madonna di Fatima. Il Mistero di Fatima
La Madonna di Fatima apparve a tre pastorelli: Lucia Dos Santos, di dieci anni, Giacinta e Francisco Marto, di sette e nove anni, per sei volte, dal 13 maggio al 13 ottobre del 1917. Viene come Madre per richiamare gli uomini alla conversione, alla preghiera e alla penitenza. Lei desidera risparmiare all’umanità i castighi che la minacciano a causa del peccato che ha invaso il mondo. Anche se le apparizioni della Madonna di Fatima sono avvenute circa novant’anni fa, l’appello della Madonna alla conversione e alla preghiera mantiene una attualità straordinaria.

In tutti questi anni abbiamo potuto sperimentare quanto la Madonna sia stata una Mamma che ci ha condotti per mano per liberarci dai pericoli e guidarci sulla retta via, verso il suo Figlio Gesù che è Via, Verità e Vita.
Nostra Signora di Fátima (in portoghese: Nossa Senhora de Fátima) è uno degli appellativi con cui la Chiesa cattolica venera Maria, madre di Gesù. Fra le apparizioni mariane, quelle relative a Nostra Signora di Fatima sono tra le più famose. Secondo il loro racconto, tre piccoli pastori, i fratelli Francisco e Giacinta Marto (9 e 7 anni) e la loro cugina Lucia dos Santos (10 anni), il 13 maggio 1917, mentre badavano al pascolo in località Cova da Iria (Conca di Iria), vicino alla cittadina portoghese di Fátima, riferirono di aver visto scendere una nube e, al suo diradarsi, apparire la figura di una donna vestita di bianco con in mano un rosario, che identificarono con la Madonna. Dopo questa prima apparizione la donna avrebbe dato appuntamento ai bambini per il 13 del mese successivo, e così per altri 5 incontri, dal 13 maggio fino al 13 ottobre.

Le apparizioni continuarono per un po' di tempo e furono accompagnate da rivelazioni su eventi futuri, in particolare: la fine della prima guerra mondiale a breve; il pericolo di una seconda guerra ancora più devastante se gli uomini non si fossero convertiti; la minaccia comunista proveniente dalla Russia, debellabile solo mediante la Consacrazione della nazione stessa al Cuore Immacolato di Maria, per opera del Papa e di tutti i Vescovi riuniti. A conferma della promessa fatta ai tre pastorelli dalla Madonna riguardo a un evento prodigioso, il 13 ottobre 1917 molte migliaia di persone, credenti e non credenti, riferirono di aver assistito ad un fenomeno che fu chiamato "miracolo del sole". Molti dei presenti, anche a distanza di parecchi chilometri, raccontarono che mentre pioveva e spesse nubi ricoprivano il cielo, d'un tratto la pioggia cessò e le nuvole si diradarono: il disco del sole, tornato visibile, sarebbe roteato attorno a un punto esterno e ad agitarsi, divenendo multicolore e ingrandendosi, come precipitando sulla terra.

I due fratelli Francesco e Giacinta morirono pochi anni dopo, rispettivamente nel 1919 e nel 1920, a causa dell'epidemia di spagnola che in quegli anni fece molte vittime anche in Portogallo. Lucia invece divenne monaca carmelitana scalza, e mise per iscritto nelle sue Memorie gli eventi accaduti a Fatima, così come lei stessa li aveva visti.
Nel 1930 la Chiesa cattolica proclamò il carattere soprannaturale delle apparizioni e ne autorizzò il culto. A Fatima è stato edificato un santuario, visitato per la prima volta da papa Paolo VI il 13 maggio 1967, e in seguito anche da papa Giovanni Paolo II, pontefice molto legato agli avvenimenti del luogo, dove si recò più di una volta in pellegrinaggio. Secondo la dottrina cattolica queste apparizioni appartengono alla categoria delle rivelazioni private.

Fatima
Fatima,
un luogo che colpisce per la sua semplicità quasi disarmante. E’una cittadina della regione di Leira in Portogallo che, tra il 13 maggio e il 13 ottobre del 1917, fu il luogo in cui la Madonna scelse di rivelarsi a tre piccoli pastori. I tre pastorelli, Francesco, Giacinta e Lucia, mentre pascolavano il gregge, videro apparire all’improvviso una figura di donna vestita di bianco con in mano un rosario e avvolta in una nube bianca. Sei apparizioni in tutto alla “Cova D’Iria”. A preparare i tre pastorelli a ricevere il messaggio della Beata Vergine Maria fu, tra l’aprile e l’ottobre del 1916, l’Angelo della Pace che dimostrò loro il modo in cui tutti dovremmo pregare, con fervore, attenzione e compostezza, e il rispetto che dovremmo mostrare a Dio durante la preghiera. Elemento centrale del messaggio di Fatima è la devozione al Cuore Immacolato di Maria, proprio Lei che, nell’ultima apparizione del 19 agosto, chiese che venisse costruita in quel luogo una cappella in suo onore.

Page 3 of 120